20 Settembre 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

A Istrana un altro pari a reti bianche

08-02-2015 19:49 - News Generiche
ISTRANA - LIAPIAVE 0-0

ISTRANA: Berti, Libralato (st 29´ Riello), Conte, Niero, Ardenghi, Gallina, Favaretto (st 21´ Biundo), Doria, Gnago, Dartora, Pesce; All. Marchetti
LIAPIAVE: Finotto, Polacco, Fiorotto, Pettenà (st 34´ Pase A), Cittadini, Tegon, Dal Mas (st 27´ Lorenzon), Pase F (st 43´ Benetton), Bagnara, Gagno, Vettoretto; All. Piovesan
ARBITRO: Toniolo di Schio
NOTE: Ammoniti Libralato, Ardenghi, Niero, Cittadini. Calci d´angolo 4-4. Spettatori 200 circa

Secondo pareggio a reti bianche consecutivo per i nostri ragazzi, che rispetto alla gara interna giocata sette giorni prima contro la Vigontina, hanno mostrato degli evidenti progressi sotto l´aspetto della brillantezza, che non possono non far ben sperare in chiave futura. A dividerci dal gol e quindi dal successo, quel pizzico di sfortuna traducibile nei due clamorosi legni colpiti da Bagnara nel primo tempo e da Cittadini nella ripresa, nonchè dall´altro paio di clamorose occasioni rispedite al mittente dall´estremo Berti e dal provvidenziale salvataggio sulla linea di un difensore locale. E´ pur vero che anche l´Istrana può recriminare un pò per un rigore non assegnatole proprio in avvio di match, di certo, se la gara in questione venisse alla fine assegnata ai punti proprio come avviene nel pugilato, non vi sarebbero dubbi che a farla proprio sarebbe indiscutibilmente il Liapiave.
Ma tant´è, ormai è andata e il punticino tutto sommato risulta utile anche per dare un pizzico di continuità al proprio cammino, ciò che più desta preoccupazione è invece l´infortunio occorso proprio in chiusura di partita a Francesco Pase, un problema alla spalla che lo terrà fuori dal campo sicuramente per più di qualche settimana e che va ad unirsi ai tanti problemini già esistenti all´interno della rosa, impedendo a mister Piovesan, ormai da mesi e mesi, di poter disporre dell´intera rosa a disposizione: la speranza è che il sortilegio si spezzi e che tutti, prima o dopo, possano rientrare e dare il proprio contributo in questo rush finale di campionato.
LA PARTITA: L´Istrana ha un miglior approccio sulla gara e Dartora, dopo pochi istanti, entra in rotta di collisione in area con Cittadini. Per l´arbitro è tutto regolare, nonostante le proteste dei locali. Un paio di minuti dopo è il turno di Gnago, che se ne va di forza partendo da sinistra, ma non trova il tempo e il modo per battere a rete pur da buona posizione. Trovate le misure, il Liapiave comincia ad alzare il baricentro e nel cuore del primo tempo conquista tre calci d´angolo consecutivi che mettono un pò in soggezione i padroni di casa. Da uno di questi è Tegon a provarci, ma la sua conclusione viene smorzata dal braccio di un difensore di casa, senza che l´arbitro intraveda tuttavia gli estremi per assegnare la massima punizione. Il finale di tempo è tutto appannaggio degli ospiti e l´occasione più ghiotta capita a Bagnara, bravo a convergere e ad esplodere poi un destro che sbatte contro la faccia interna del palo a Berti completamente battuto. Due minuti dopo è Gagno a provarci, ma la sua mezza rovesciata volante da centro area, è facile preda del portiere istranese. Si va così all´intervallo sullo 0 a 0 e nella ripresa la gara stenta a carburare nei primi minuti, sin quando al Liapiave non capita in rapida successione una tripla clamorosa opportunità: il primo a provarci è Pettenà, con un destro volante sul quale Berti compie un´autentica prodezza. La respinta viene raccolta da Cittadini che di sinistro mira l´angolo lontano ma colpisce in pieno la traversa, la palla torna nel cuore dell´area come in un flipper impazzito ed a provarci stavolta è Tegon, il quale trova questa stavolta come insuperabile baluardo addirittura Doria, ben appostato sulla linea di porta, per dar man forte al proprio portiere. Passano dieci minuti e la palla buona ce l´ha questa volta Vettoretto, che in allungo supera di slancio Conte e Gallina ed in diagonale trova poi il decisivo salvataggio sulla linea di Riello, a Berti anche questa volta completamente battuto.
In chiusura di match, altre recriminazioni locali per un contatto Cittadini-Gnago che l´arbitro giudica però fuori dall´area e poi, dopo l´infortunio occorso a Pase, la partita si spegne progressivamente, disegnando così lo 0 a 0 finale.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it