29 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Abazi entra e decide il difficile match di Dolo

24-02-2013 19:32 - News Generiche
Tanti auguri Ale!!!!
DOLO - LIAPIAVE 0-1

DOLO: Gallo, Beneduce, Buondonno, Lazzari, Caco, Moroni, Bianco (st 18´ Bidogia; st 44´ Palmieri), Rasula, Ballarin, Borile (st 35´ Potz Nosa), Memmo. All. Vio
LIAPIAVE: Schincariol, Bozzetto, Furlan, Pase (pt 41´ Tonetto), Bortot, Marcuzzo, Bonotto (st 8´ Abazi), Tessaro, Cattelan, Benetton, Menegaldo (st 32´ De Nadai). All. Piovesan
ARBITRO: Pederzolli di Trento
RETE: st 12´ Abazi
NOTE: Espulso Furlan al 30´ st. Ammoniti Rasula, Beneduce, Bianco, Memmo, Cattelan, Benetton, Bortot. Spettatori 100 circa.

Sarebbe stata una giornata perfetta, perchè hai vinto stringendo i denti, lottando, soffrendo, capitalizzando al massimo quell´unico gol che eri riuscito a segnare con tanta fatica. Ed invece sei costretto a gioire a metà, perchè inevitabilmente non si può non pensare a quanto accaduto ad Alessandro Pase, ragazzo straordinario, oltre che giocatore di ottimo livello, che davvero non merita un simil calvario sul piano fisico. Non fasciamoci la testa prima del tempo, lasciamo che le indagini mediche facciano il proprio corso, è chiaro comunque che quell´urlo di dolore non può lasciarci tranquilli e indifferenti, pur nutrendo, in linea con la forza morale del ragazzo, una fiducia illimitata sul fatto che l´infortunio possa essere meno grave di quanto non si possa in questo momento ipotizzare. Per tutto quanto sopra, tanti auguri Ale! Tutto il Liapiave è con te!!!
LA PARTITA: Dopo una premessa tanto doverosa, quanto sentita, buttiamo un occhio anche sulla gara, che nel primo tempo ha ristagnato sulla zona nevralgica del campo senza regalare allo sparuto e infreddolito pubblico presente, alcuna emozione di sorta, eccezion fatta per un tentativo di Benetton ben deviato sopra la traversa da un difensore e per un destro del giovane Borile, finito un paio di metri fuori dalla porta difesa da Schincariol. La ripresa è invece stata decisamente più firzzante, per merito soprattutto di un Liapiave più pimpante e voglioso di portare a casa l´intera posta in palio. A sbloccare l´inerzia psicologica del match, è stato proprio il gol che alla resa dei conti ha deciso la gara, segnato dall´appena entrato in campo Abazi, abile a incunearsi in area legittimando lo splendido filtrante di Benetton e a battere poi Gallo con un diagonale dalla chirurgica precisione. A questo punto, il Dolo si è buttato in avanti a capofitto alla ricerca del pari e per i ragazzi di Piovesan si sono aperte ampie praterie per un contropiede a tratti devastante. Tra le varie occasione avute per il raddoppio, ricordiamo le più clamorose, ossia una rovesciata in bello stile di Cattelan fuori di un soffio, un´altra occasione per Abazi abile ancora a tagliar fuori l´intera difesa in zona centrale, ma non altrettanto a superare il portiere in uscita, un assolo di Cattelan sulla sinistra, la cui conclusione da posizione defilata ha terminato la sua corsa a fondo campo ed infine un´altra opportunità in zona centrale per Benetton, la cui conclusione ha trovato pronto Gallo alla respinta, raccolta successivamente da Cattelan che in precario equilibrio non ha dato alla sfera la forza necessaria per piazzare sulla testa del Dolo la mazzata decisiva. Tra un´occasione e l´altra, anche i biancogranata hanno avuto l´opportunità di pervenire al pari, dapprima con un destro volante di Memmo dal limite che ha letteralmente sfiorato l´incrocio e poi con un colpo di testa a botta sicura di Ballarin, che da due passi non è per fortuna riuscito a centrare lo specchio. Nei minuti finali poi, complice anche l´inferiorità numerica per l´espulsione comminata ai danni di Furlan, il Dolo ha davvero cercato di gettare il cuore oltre l´ostacolo, buttando un sacco di palloni in area, che hanno originato tante mischie furibonde, fortunatamente poco pericolose, se non in occasione di un tiro del giovane Pota Nosa, sul quale Schincariol è stato bravo ad ergersi a protagonista con una pregevole presa plastica. Giù il sipario, con la testa già a Favaro!

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it