27 Gennaio 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Al Giol passa l´Opitergina: prima sconfitta stagionale

16-10-2011 19:03 - News Generiche
L´undici che ha iniziato il match
LIAPIAVE - OPITERGINA 0-3

LIAPIAVE: Minet, Bortot, Furlan, Cittadini, Calzavara (st 31´ Foltran), Albanese, Bozzetto, Tessaro (st 12´ Pase), Cattelan, Benetton, Paladin. All. Piovesan
OPITERGINA: De Biasi, Grava, Fantin, Bertagno, Pasian, Vianello, Arnoldo (st 30´ Buoro), Bettiol (st 24´ Biundo), Araboni (st 40´ Caruzzo), De Cecco, Martina. All. Andretta
ARBITRO: Canova di Vicenza
RETI: pt 26´ Arnoldo, 30´ De Cecco; st 48´ Buoro.
NOTE: Espulso Furlan al 34´ st per proteste; ammoniti Bortot, Pase, Bettiol, Grava, Martina, Pasian, De Biasi. Spettatori 600 circa con incasso record.

Questo derby, al "Giol", è diventato una maledizione. Come due anni fa, è l´Opitergina ad aggiudicarsi l´intera posta in palio, con un risultato sicuramente troppo netto nelle proporzioni, ma non per questo immeritato. E´ andata così delusa la grande attesa per questo match che in casa Liapiave era ovviamente molto sentito (vedasi la grandissima risposta del pubblico), sia per questioni legate al campanile, che per ovvi motivi di classifica. Una delusione che deve comunque essere ben presto messa da parte, poiché un intoppo, in un cammino sin qui senza macchia, era da mettere prima o poi in preventivo e calcolando che il campionato va avanti con un calendario tutt´altro che agevole, l´obiettivo dev´essere quello di rialzare subito la testa, recuperando tutto quell´entusiasmo che in questo scorcio iniziale di stagione, era stato l´arma in più dello spogliatoio.
LA GARA: Mezzora prima dell´inizio, la tribuna centrale del "Giol" è già praticamente esaurita: un autentico spettacolo che sancisce in maniera definitiva quale sia l´importanza della gara. I giocatori di casa percepiscono il calore che il pubblico vuol tributare loro offrendo infatti un impatto deciso con il match, tanto che già al 3´ Benetton si porta in posizione di sparo, trovando però la non felicissima ribattuta di De Biasi, che Cattelan cerca di far fruttare con un tap in che viene a sua volta deviato in angolo da un difensore.
Di fronte alle folate casalinghe, l´Opitergina cerca fin da subito di abbassare i ritmi, affidandosi ai propri uomini più esperti in mezzo al campo, nonostante questo è sempre il Liapiave ad avere il pallino del gioco in mano, arrivando vicino al gol un´altra volta intorno al 20´, con una bordata mancina di Cattelan che fa la barba all´incrocio.
Sornioni gli ospiti però passano alla prima vera occasione: azione che parte da calcio franco, batti e ribatti in area, la palla arriva alla nostra bestia nera Arnoldo, che dal limite con il destro incrocia un diagonale sul quale Minet nulla può. Un fulmine a ciel sereno che si trasforma in un vero e proprio temporale 4´ dopo. Questa volta l´azione parte da un angolo, con De Cecco che riceve all´altezza del vertice sinistro dell´area e disegna una traiettoria verso il centro dell´area, che diventa letale grazie alla sfortunata deviazione di un giocatore di casa. Il 2 a 0 spezza le gambe al Liapiave, che prova con grande buona volontà a riaprire il match, senza tuttavia trovare il guizzo giusto nella ferrea retroguardia ospite, messa in crisi soprattutto a 10´ dalla fine, allorquando De Biasi, vistosi superare dal lanciato Cattelan, è costretto a franare addosso all´attaccante di casa, interrompendo fallosamente una chiara occasione da rete. Per l´arbitro non ci sono gli estremi per un "rosso" che sarebbe stato sacrosanto ed a farne le spese è Igor Furlan che per proteste viene a sua volta espulso dal direttore di gara. A questo punto, dalla potenziale superiorità numerica, si passa invece ad un´inferiorità che sancisce in anticipo ed in maniera definitiva la resa del Liapiave, costretta addirittura ad inchinarsi una volta ancora in pieno recupero, di fronte al facile tap in del giovane Buoro, che chiude la partita sul troppo largo 3 a 0 finale in favore dell´Opitergina.

NOTA DI COLORE: Gli spettatori presenti al "Giol" sono, tra paganti e abbonati, circa 650. I quotidiani odierni riportano rispettivamente il dato di 350 e 450. Per evitare di incappare in errori così grossolani, se davvero si vuol riportare questo dato, non è forse meglio informarsi? Dico questo, non per fare polemica, ma semplicemente per dare il giusto risalto ad un calcio dilettantistico che una volta tanto riesce ad offire un simil palcoscenico.

Fonte: Ufficio stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it