30 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Al via per il Veneto il Torneo delle Regioni 2012

02-04-2012 22:04 - News Generiche
E´ cominciata oggi l´avventura dei nostri due alfieri Alberto Paladin e Riccardo Bozzetto al Torneo delle regioni 2012, con le rispettive rappresentative di categoria. Una giornata complessivamente in chiaroscuro per i nostri due atleti, che hanno ottenuto una vittoria (Paladin) e una sconfitta (Bozzetto), entrambi contro la Calabria.
Domani entrambi di nuovo subito in campo e stavolta l´avversario si chiamerà Abruzzo.
Di seguito riportiamo tabellino e commento delle due gare sopraccitate, tratto dal sito ufficiale della manifestazione www.lnd.it/torneodelleregioni

JUNIORES: VENETO - CALABRIA 2-1

MARCATORI 9´pt Pirrotta (C), 6´st Marchesan(V), 41´st Tavernaro(V)
VENETO 4-4-2: Pettenò 6.5; Ponik 6.5 (1´st Silvestrin 6), Trentin 6.5, Calcagnotto 6.5, Salvadori 6.5(29´st Tavernaro 6.5); Chinellato 6.5 (22´st Maita sv), Pilotti 6, Scarabel 6, Mballomà 6 (1´st Marchesan 6.5) ; Dal Monte 6.5, Paladin 7. PANCHINA Freschi, Irpati, Loss, Nicolis, Morosin. ALLENATORE Toniutto.
CALABRIA 5-3-2: Volpe 6; Barillaro 6, MacrìMorabito 6.5 (42´st Blaconà sv), Nesci 6.5, Crispino 6.5 (38´st Di Rosa sv); Viteritti 7, Sorgiovanni 6, Pistininzi 6, Spanò 6.5 (25´st Iacopetta sv); Pirrotta 7(32´st Maesano sv), Savasta 6.5(13´st Gentile sv). PANCHINA Cava, Damasio, Mazzei, Cuscunà. ALLENATORE Cittadino.
ARBITRO Fornelli di Venosa 6.5 (Di Pelo-Paolillo).
NOTE: Ammoniti : Pistininzi,Spanò(C). Angoli : 5-4 per Veneto. Rec. 1t: 2´, 2t: 5´. Giornata soleggiata ma ventilata.

ALTAMURA. Al "D´Angelo" di Altamura, il Veneto con il favore delle riprese Tv di Studio 100 che la trasmetterà su canale Sky 837, conquista 3 punti su una Calabria coriacea e concreta che dopo il gol del vantaggio era riuscita a non cedere alla pressione veneta. Veneto parte pimpante ma la Calabria in uno dei primissimi affondi l´ha trafitta. E´ stato Nisci a lanciare lungo sulla destra per Barillaro una palla su cui il terzino calabrese si è lanciato. Il cross teso dalla destra ha attraversato tutta l´area. Di contro balzo il colpo di testa di capitan Pirrotta ha mandato alle spalle di Pettenò. E al 13´ sulle ali dell´entusiasmo è ancora Barillaro a crossare dalla destra. Questa volta è Savasta a mancare di poco il tocco vincente in area. Il Veneto risponde al 17´ con Ponik dalla destra che crossa. In area mancano il tap-in prima Paladin e poi Dal Monte. Gran tiro al volo di Spanò al 18´ e pronta risposta di Pettenò con una plastica parata. Al 27´ ci prova dal limite Paladin senza impensierire Volpe. Al 33´ bello slalom in dribbling di Salvadori dalla sinistra ma i colleghi di reparto non lo seguono. Il tiro di Paladin si perde a fil di palo. Pressione Veneta con Calabria pericolosa in contropiede. Uscita di Pettenò fuori area a fermare un contropiede al 38´. La ripresa si apre con un uscita avventata, questa volta di Volpe, che smanaccia in area. Il più lesto ad approfittare e gonfiare la rete è il neo entrato Marchesan che centra l´angolo lontano e fissa l´1-1. Al 10´ rischia di capitolare la Calabria. Una sventola di Dal Monte dal limite diretta nell´angolo alto vede il portiere calabrese esaltarsi e deviare in angolo. Al 26´ è Gentile sulla sinistra a crossare ma al centro Pettenò blocca tutto. Occasionissima per il Veneto al 31´ su regalo della difesa calabrese. Sciupa Tavernaro con un destro da buona posizione che si perde a lato. Al 34´ provvidenziale l´uscita di pugno di Volpe su Marchesan lanciato a rete quasi al limite dell´area. Rischia la Calabria ancora al 38´. Uscita di piede del portiere su Paladin. Il gol sembra nell´aria e al 41´ è il neo-entrato Tavernaro a mettere il sigillo alla pressione veneta. Suo il gol da pochi passi che gonfia la rete per la vittoria.

ALLIEVI: VENETO-CALABRIA 2-3

Marcatori: 23´ pt Petrone (C), 26´ pt Ferraro A. (C), 30´ pt Visentin (V), 26´ st Marino (C), 36´ st Mustafaj (V);
Veneto: Piovesan 6, Riello 6,5 (40´ st Barichello sv), De Vido 6, Castellone 6,5, Fongaro 6, Soave 5,5 ( 12´ st Giacomazzi 5), Tiozzo 6 ( 35´ st Pellizzer 5), Mustafaj 6,5, Visentin 6,5 ( 40´ st Bozzetto sv), Magoni 6, Lovato 6,5, A disposizione: Scomparin, Gomiero, Pertile, Petrovic; Allenatore: Valter Benin 6,5
Calabria: Ferraro F. 6,5, Fulco 6, Ferraro A. 7, Gazzetta 6,5, Sinicropi 6,5 ( 28´ st Cosoleto 5), Pastore 6 ( 36´ Fulco 5), Marino 7, Fortino 6,5 (31´ st Filoramo 5), Gerace 6 ( 40´ st Raimondo sv), Petrone 7, Sorgiovanni 5,5 (8´st Foti 6); A disposizione: Belcastro, Spezzano, Vazzana, Muraca, Storino; Allenatore: Pietro De Sensi 7
Arbitro: Eustachio Santochirico sezione di Matera 7
NOTE Ammoniti: De Vido (V), Gerace (C), Pastore (C) Calci d´angolo: 4-3 Recuperi 2´ pt; 3´ st Spettatori: 50 circa

Chapeau signori! Un partitone, 5 gol, 90´ intensi, vispi, peculiarizzati da una sequela di occasioni da gol create da entrambe le compagini. La spuntano i calabresi di Pietro De Sensi, che hanno saputo macinare gioco, fatto stazionare palla a centrocampo, gestito bene il vantaggio e prodotto importanti chance gol. La manovra di puro stampo Desensiano porta due reti nel giro di tre minuti. Al 23´ prima e al 26´ poi colpiscono rispettivamente Petrone e Antonio Ferraro, ma allo scoccare della mezz´ora Visentin trasforma un penalty giustamente concesso da Santochirico e accorcia. Terminano 1-2 i primi 45´ e nella ripresa la Calabria rientra ottimamente in campo, inanellando con il passare dei minuti, numerose occasioni per triplicare, ma la sfortuna e il portierone veneto mantengono invariato il parziale. Al minuto 26´ però il guizzante Marino cala il tris calabrese finalizzando una maiestatica azione corale. La formazione agli ordini di miste Valter Benin reagisce al colpo incassato, e riversatasi completamente nella metà campo avvesaria, passa al 36´ con Mustafaj che incanala i suoi sui binari della rimonta. Ma l´ultimo spezzone di match è una fotocopia abbastanza riuscita della gara. I soldatini di Pietro de Sensi fanno quadrato, si difendono ordinatamente, continuano a proporsi con lestissime ripartenze mentre i veneti tessono interessanti trame di gioco, cercando il gol per conseguire il pari che però, al triplice fischio di Santochirico, resta solo una chimerica illusione. Ottimo il team calabrese, bravo a concretizzare gran parte delle azioni prodotte, saggio nella circolazione della sfera quando c´era da far ordinaria amministrazione in mezzo al campo. Per i veneti, che infittiscono la rete di passaggi facendo stazionare molto la sfera in mediana, sarebbe bastato un pizzico di cinismo in più per infierire sui calabresi dopo il 2-3 e sperare nella X finale. Gioia e soddisfazione si stampano sul viso dei calabresi, che con questa preziosissima vittoria, si lanciano verso il superamento del girone.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it