28 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Brutta caduta alla seconda di Coppa

02-09-2012 18:57 - News Generiche
Lorenzo Cittadini, suo il gol della speranza
LIAPIAVE - CITTA´ DI CONCORDIA 2-5

LIAPIAVE: Zilio, Bozzetto, Furlan, Gagno, Cittadini, Marcuzzo, Bonotto (st 14´ Abazi), Tessaro, Cattelan, Benetton, Paladin (st 30´ Anzil). All. Piovesan
CONCORDIA: Como, Venturuzzo, Dal Cin (st 15´ Zanotel), Martinazzi (st 7´ Cicuto), Zentil, Daneluzzi, Benedet (st 30´ Doratiotto), Bianco, Isere, Bravo, Flaborea (st 30´ Gazziola). All. Zecchinel
ARBITRO: Spezzati di Padova
RETI: pt 10´ Isere, 31´ Dal Cin, 38´ Bravo, 43´ Benetton (R); st 23´ Bravo, 42´ Cittadini, 46´ Doratiotto.
NOTE: Ammoniti Cittadini, Zentil, Benedet, Isere, Cicuto. Spettatori 600 circa, con la presenza sugli spalti di tutto il settore giovanile del Liapiave, protagonista del cerimoniale di presentazione ufficiale a tutto il pubblico.

Una giornata cominciata in maniera magnifica, con una tribuna stracolma e ribollente di tifo, vista la presenza imponente di tutti i genitori dei ragazzi del nostro settore giovanile, che hanno sfilato per presentarsi dinnanzi al pubblico, in vista del via ufficiale ormai imminente della stagione 2012-2013.
Una giornata che però non ha poi avuto l´epilogo che un pò tutti in cuor nostro ci auguravamo, vista la pesante sconfitta rimediata dalla prima squadra nel match di Coppa Italia contro il Concordia.
Una debacle davvero inattesa, soprattutto per le proporzioni con cui è maturata: a volte tuttavia le giornate nascono sotto una cattiva stella e succede che senza accorgerti, finisci col perdere in una maniera ancor più pesante di quello che effettivamente meritavi sul campo. La sintesi del match può essere proprio questa, con un Concordia assai cinico e molto abile in contropiede (nel contesto di un collettivo comunque di prim´ordine) e un Liapiave incapace di essere brillante in fase di finalizzazione, pur avendo mantenuto una percentuale di possesso palla davvero altissima.
Se proprio doveva arrivare, meglio che sia arrivata adesso una simile caduta: ora come ora infatti c´è ancora il tempo per lavorare sui propri errori e per cercare di tornare subito subito in carreggiata. Sabato infatti a S. Polo arriva la Liventina e per partire col piede giusto serviranno ritmi e caparbietà assolutamente diversi!

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it