23 Gennaio 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Grande impresa in casa della capolista!

15-03-2015 19:50 - News Generiche
CALVI NOALE - LIAPIAVE 0-2

CALVI NOALE: Fortin, Bianchi, Ballin, Griggio, Coletto, Giubilato, Rizzato, Caraceni, Chinellato (st 14´ Dell´Andrea), Moretto, Fantinato. All. Soncin
LIAPIAVE: Finotto, Polacco, Fiorotto, Gagno, Bortot, Tegon, Dal Mas, Pettenà, Manzan (st 30´ Menegaldo), Benetton, Vettoretto (st 45´ Pase). All. Piovesan
ARBITRO: Bertini di Lucca
RETI: st 17´ Benetton, 22´ Dal Mas
NOTE: Ammoniti Giubilato, Coletto, Manzan, Bortot, Fiorotto, Benetton. Calci d´angolo 2 a 1 per la Calvi Noale. Spettatori 300 circa

Splendida affermazione del Liapiave, che espugna il difficile campo di Noale ed ottiene tre punti vitali nella corsa che porta verso i play-off. Un successo più che legittimo, quello ottenuto dai ragazzi di Piovesan, che nel primo tempo hanno un pò sofferto di fronte alle scorribande locali, ma nella ripresa hanno saputo imporsi con la giusta personalità, senza mai perdere le misure in fase di contenimento e trovando allo stesso tempo quel pizzico di coraggio in più, che alla resa dei conti si è rivelato fondamentale per avvicinarsi con maggior profitto alla porta di Fortin. E non a caso, da un lato conclusioni pericolose verso la porta di Finotto non ne sono più arrivate, mentre dall´altro il Liapiave ha trovato i due gol decisivi ed almeno un altro paio di occasioni probanti, che avrebbero addirittura potuto disegnare uno scarto finale ancora più ampio. Ma va bene così, eccome se va bene così!
IL MATCH: L´avvio dei noalesi è roboante e già al 2´ arriva una colossale palla gol: cross col contagiri di Bianchi dalla destra e deviazione aerea a centro area di Moretto che finisce clamorosamente a fondo campo. La Calvi insiste e a provarci è poi Fantinato con un sinistro a giro dal limite che finisce fuori di una spanna. Il Liapiave reagisce ed al quarto d´ora si produce in una splendida azione corale sul settore di sinistra, con il dai e vai lungo tra Gagno e Fiorotto che consente a quest´ultimo di mettere al centro un pallone al bacio per Dal Mas, che manca però l´aggancio da due passi.
Corso questo pericolo, la Calvi riprende a macinare gioco ed a provarci da fuori è questa volta Rizzato, il cui destro termina però alto, seppur di poco. Alla mezzora, ultima grande chance del primo tempo per i padroni di casa, con una mischia in area che Tegon risolve da par suo con un tocco all´indietro che va a sbattere contro il palo. Pericolo letteralmente scampato.
Nella ripresa il leit motiv della gara cambia di gran lunga i propri connotati ed un pò alla volta il Liapiave alza il proprio baricentro, sino a prendere in mano pressoché stabilmente il comando delle operazioni. Le prime avvisaglie di pericolosità le crea Vettoretto, con un inserimento alle spalle della difesa schierata, sul quale Fortin è costretto ad uscire dall´area per sventare la minaccia. Nulla può però, il portiere veneziano, al minuto numero 17: la sponda di Manzan ai 20 metri è uno splendido invito a provarci da lontano per Michele Benetton, il cui sinistro non è violento ma è estremamente preciso e la palla può così accomodarsi dolce dolce in fondo alla rete. La grande esultanza sotto la tribuna da nuovo slancio alla reattività degli ospiti, che al 22´ confezionano lo splendido punto del 2 a 0: l´artefice iniziale è ancora Manzan, che lavora di sponda per Gagno che a sua volta fa viaggiare sopra la testa di Bianchi un pallone millimetrico, sul quale Matteo Dal Mas si avventa come un falco, non prima di depositarlo sotto la traversa con un pallonetto dalla precisione chirurgica. Il 2 a 0 fa scemare la contesa, soprattutto perchè dai padroni di casa, la tanto temuta reazione tarda ad arrivare e così per il Liapiave non è complicatissimo amministrare la situazione, riuscendo altresì a creare i presupposti per il 3 a 0 mancato dapprima da Vettoretto, dopo un bello slalom in area concluso però troppo debolmente su Fortin e vanificato poi da un fischio arbitrale, che blocca l´incedere di Fiorotto al limite dell´area, per una simulazione molto più che "presunta".
Come detto prima tuttavia, va più che bene così!

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it