29 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

I rigori ci dicono male: in semifinale ci va la Mestrina

16-10-2014 00:53 - News Generiche
MESTRINA - LIAPIAVE 0-0 (4-3 rig.)

MESTRINA: Isotti (st 44´ Ziliotto), Marchetto, Danieli, Da Lio (st 32´ Reggio), Abcha, Dal Compare (st 15´ Vecchione), Scaramal, Zanon, Peron, Minio, Gnago. All. Vecchiato
LIAPIAVE: Finotto, Polacco (st 6´ Pavan), Fiorotto, Gagno, Bortot, Tegon, Asllani (st 26´ Dal Mas), Pettenà, Abazi, Benetton, Vettoretto. All. Piovesan
ARBITRO: Cecchin di Bassano del Grappa
NOTE: Espulso Scaramal al 38´ st per doppia ammonizione. Ammoniti Zanon, Reggio e Abazi. Spettatori 150 circa
SEQUENZA RIGORI: Abazi (gol), Minio (gol), Pettenà (fuori), Zanon (gol), Benetton (gol), Abcha (gol), Vettoretto (gol), Gnago (gol), Gagno (parato).

E´ un periodo un pò così. Tutto ciò che fino alla scorsa settimana nel dubbio pendeva dalla nostra parte, ora sta cominciando a fare il percorso decisamente inverso. Ed è così che, nel giro di tre giorni, abbiamo dapprima perso a Treviso, in verità in modo tutto sommato meritato, mentre ieri sera abbiamo dovuto salutare la Coppa Italia, al termine di una prestazione magari non scintillante, ma comunque tonica, intrisa di quello spirito che ben si addice a serate come questa, soprattutto per cercare di rimarginare subito la ferita apertasi dopo la caduta del "Tenni". A fare la differenza, come spesso succede in situazioni così equilibrate, sono stati gli episodi e più in particolare, nel caso specifico, la lotteria dei tiri dal dischetto, che alla resa dei conti ha consegnato alla Mestrina il pass per le semifinali di questa competizione.
IL MATCH: Partono meglio i padroni di casa, vicini al gol in due circostanze con Gnago, autore di una percussione centrale esauritasi con un tiro sull´esterno della rete e con Zanon, il cui sinistro dai 25 metri ha costretto Finotto alla provvidenziale deviazione della sfera sulla base esterna del palo e quindi in corner. A poco a poco, il Liapiave comincia a spogliarsi dei timori reverenziali con cui ha cominciato la gara e la grande occasione capita a 5´ dalla fine del primo tempo a Benetton, trovatosi in comoda posizione di sparo col mancino proprio al limite dell´area, laddove un avversario lo ha maldestramente atterrato senza però che il direttore di gara ravvedesse gli estremi per fischiare il calcio di punizione (o addirittura rigore???). Prima del duplice fischio, gol annullato a Scaramal per evidente posizione di fuorigioco a due passi da Finotto. Nella ripresa, una Mestrina sin li abbastanza vivace, cala un pò di tono e permette agli ospiti di avanzare il proprio raggio d´azione, tanto che i pericoli dalle parti di Isotti cominciano ad aumentare. Il primo viene portato da Fiorotto, con un sinistro in corsa, dopo un´efficace sovrapposizione su Vettoretto, che l´estremo locale controlla senza eccessivi patemi d´animo. Il secondo è invece ad opera di Abazi, che di testa su azione d´angolo, non riesce a correggere la bella torre di una compagno. La terza ed ultima, proprio in pieno tempo di recupero, è questa volta promossa da una brillante iniziativa di Pavan sull´out di destra, il cui cross basso al centro dell´area non trova però alcun compagno pronto alla deviazione. Si va cosi ai rigori, dove decisivi si rivelano gli errori di Pettenà e Gagno, ma si sa, il dischetto ha una storia tutta sua ed è per questo che ci piace più ricordare la bella reazione inscenata dalla squadra, piuttosto che l´esito finale della gara stessa. Con la consapevolezza peraltro che domenica ci sarà ancora un altro giro e un´altra corsa di questo Liapiave - Mestrina.....

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it