26 Gennaio 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

L´atroce beffa si consuma al 93´

23-11-2014 16:47 - News Generiche
LIAPIAVE - VITTORIO FALMEC 1-2

LIAPIAVE: Finotto, Polacco, Bortot, Gagno, Cittadini, Tegon, Asllani (st 17' Dal Mas), Fiorotto, Abazi, Benetton (st 38' Menegaldo), Vettoretto. All. Piovesan
VITTORIO FALMEC: Tonon, Marson (st 39' Moretto), Maiutto, D'Arsiè, Villotta, Cervesato (st 44' Spader), Agostini (st 17' Lavina), Scarabel, Della Bianca, Bravo, Dotto. All. Ton
ARBITRO: Bellato di Mestre
RETI: pt 36' Della Bianca (R); st 12' Gagno, 48' Della Bianca
NOTE: Ammoniti Bortot, Polacco, Cervesato, Villotta. Calci d'angolo 8 a 2 per il Liapiave. Spettatori 300 circa

Più passa il tempo e più diviene difficile dare una spiegazione logica ai risultati che stiamo ottenendo. Al netto delle ultime quattro gare infatti, in tasca ci ritroviamo solamente quattro punti, un bottino sicuramente troppo scarno se commisurato al tenore delle varie prestazioni offerte contro Noale, Laguna, Nervesa e Vittorio. Semmai esistesse una giustizia divina applicata al calcio, allora prima o poi (più prima che poi si spera!) dovremmo passare all'incasso di un debito che sta assumendo proporzioni sempre più ampie. Per riuscirci però bisogna, anzitutto non chinare il campo, nemmeno di fronte alla negativa evidenza dei fatti e poi continuare a lavorare e a credere fermamente in quel che si sta facendo: solo così riusciremo ad entrare al momento giusto nell'orbita di una ruota che sicuramente girerà, perché dovrà pur girare, questa benedetta ruota, prima o dopo!
IL MATCH: Primo tempo bloccato, con pochi spunti su un fronte e sull'altro. Le occasioni più ghiotte nella prima mezzora, se così vogliamo chiamarle, capitano a Vettoretto su un fronte e Bravo sull'altro, con due conclusioni a giro molto simili tra loro, che non arrecano particolari disturbi a Tonon e Finotto. A provarci è poi Benetton, con un tiro secco da posizione però defilata, che l'estremo ospite non ha ancora una volta difficoltà ad arginare. Il tutto sino al 38', minuto in cui il Vittorio si crea i presupposti per passare, con un rigore conquistato da Bravo e trasformato da Della Bianca. La reazione dei locali è immediata e l'occasione più ghiotta capita ad Asllani, che si invola tutto solo verso la porta avversaria, salvo poi perdere completamente il tempo al momento della stoccata finale.
Si va così alla ripresa e qui comincia tutta un'altra storia. Il Liapiave è fin da subito tambureggiante ed il Vittorio fatica a contenere le veementi folate avversarie e le occasioni cominciano ad arrivare in serie. A suonare la carica è Benetton con un destro da fuori deviato in corner da Tonon. Poi è la volta di Abazi, che vince il duello fisico con Cervesato, ma al momento del tiro viene ben rintuzzato dal prodigioso ritorno di Villotta. Quindi il gol, con una splendida verticalizzazione di Benetton che taglia a fette la retroguardia ospite e consente a Gagno di presentarsi a tu per tu con Tonon: il suo destro è letale ed il pareggio è cosa fatta. Una rete che non placa la forza d'urto della squadra di Piovesan, che cinque giri di lancette dopo colpisce una clamorosa traversa ancora con Gagno ed un paio di minuti dopo va vicina al vantaggio con un colpo di testa di Vettoretto a botta sicura su cross di Polacco, che risulta però essere troppo centrale. E' poi il turno di Cittadini, spintosi in avanti in occasione di un calcio piazzato, il cui destro in mezza girata fa letteralmente la barba al palo. Il gol sembra oramai maturo, ma non c'è verso che la sfera superi la fatidica linea bianca, nemmeno quando Dal Mas in torsione aerea, impatta benissimo un pallone che finisce la sua corsa a un palmo dal palo della porta difesa dall'immobile Tonon. Ancora Dal Mas avrebbe sul destro una grossa chance, ma il giovane attaccante opta per un difficile tiro d'esterno sinistro, che finisce infatti docile docile tra le braccia del portiere vittoriese. A questo punto, oramai nei pressi del 90', i nostri cominciano ad accusare un pò il colpo, sia sul piano psicologico che su quello fisico, visto l'enorme sforzo profuso per provare a ribaltare il punteggio e così gli ospiti, seppur timidamente, provano a confezionare qualche timida ripartenza. In una di queste (l'unica in verità veramente riuscita, se escludiamo un tiro a pelo d'erba di Della Bianca dai 25 metri), si concretizza l'enorme beffa, con Bravo ad assistere magnificamente Della Bianca, abile di prima intenzione a superare l'estremo tentativo in tuffo di Finotto. Pur col morale sotto i tacchi, il Liapiave trova ancora la forza di arrivare alla conclusione, ma il tiro secco di Dal Mas dal limite, viene ben controllato, per l'ennesima volta, da Andrea Tonon.

Sono on line sulla sezione fotogallery, le immagini più significative scattate durante la gara dal nostro fotografo ufficiale Nico e Nico.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it