20 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

La grande lotta nel fango partorisce un pari!

07-02-2016 17:31 - News Generiche
LIAPIAVE - ISTRANA 1-1

LIAPIAVE: Fuser, Boro (st 24´ Benetton S), Abazi, Gagno, Bortot, Bianchi, Florean, Pettenà, Manzan (st 34´ Dal Mas), Tegon M, Furlan. All. Piovesan
ISTRANA: Cavarzan, Pivato, Nobile, Gallina (st 26´ Lorenzetto), Doria, Niero, Zanatta, Vettoretto, De Prezzo. All. Marchetti
ARBITRO: Gioviani di Termoli
RETI: st 30´ Lorenzetto, 31´ Abazi
NOTE: Ammoniti Boro, Pettenà, Bianchi, Gagno, Niero, Trevisan, Gallina, Doria, Nobile. Calci d´angolo 4 a 1 per il Liapiave. Spettatori 150 circa.

Una partita fortemente condizionata dalle "precarie" condizioni del terreno di gioco che, nonostante tutto, avremmo comunque dovuto vincere. Tra occasioni da gol vere e proprie e situazioni potenziali, spesso e volentieri infatti abbiamo fatto capolino nell´area avversaria, senza trovare le giuste lucidità e cattiveria che tanto sarebbero servite in una giornata meteorologicamente nefasta come quella di ieri, per far volgere il match dalla nostra parte. Risultato a parte, la gara con l´Istrana ha comunque lasciato in dote degli elementi positivi, a cominciare dallo stato fisico generale dell´intera squadra, che ha corso a perdifiato sul fango dal 1´ al 90´, per non parlare poi della grande disponibilità buttata in campo da tutti i giocatori, per ovviare alle tante assenze a causa del virus influenzale che ha letteralmente falcidiato la nostra rosa, costringendo a letto i vari Bortoluzzi, Cittadini, Benetton e Fiorotto: emblematica, su tutti, la prestazione di Albi Abazi che, schierato nell´insolito ruolo di laterale basso di sinistra, non solo ha operato bene in fase difensiva, ma si è anche tolto il meritato sfizio di segnare il gol che alla resa dei conti si è rivelato decisivo ai fini del punteggio finale. Da sottolineare infine anche l´esordio ad una ventina di minuti dalla fine di Stefano Benetton (classe 99), una scelta che fa il paio con quelle già fatte durante questa stagione e che hanno visto scendere in campo diversi membri della juniores allenata da mister Gianni Piovesan: qui la soddisfazione è ancora maggiore perché a toccare il campo è stato addirittura un allievo e quindi grande merito anche al lavoro di mister Massimo Fava e del suo collaboratore Piero Gandin.
Ed ora non resta che recuperare bene le forze in vista della prossima settimana, allorquando tra le due canoniche gare di campionato (domenica 14 Saonara, domenica 21 Nervesa), s´inserirà anche l´esordio in Coppa Italia nazionale in casa del Vesna (mercoledì 17).
IL MATCH: Il primo tempo è a totale matrice casalinga, con l´Istrana a tentare qualche allungo in contropiede senza colpo ferire tuttavia dalle parti di Fuser. Le due occasioni migliori capitano a Pettenà su azione d´angolo, con un destro alto sulla traversa, ma soprattutto a Mattia Tegon, bravo a leggere il possibile errore di Cavarzan in uscita, ma non altrettanto ad imprimere la giusta forza al pallone rimpallato sulla traiettoria da un difensore ospite.
Nella ripresa la musica non cambia e già al 1´ Furlan tenta un diagonale che termina però la sua corsa a fondo campo. Al 10´ ancora Pettenà protagonista in area su azione d´angolo: il suo mancino questa volta centra lo specchio ma è troppo debole per impensierire Cavarzan. Al 13´ occasione ospite con un pallone lungo che schizza in area e che costringe Fuser ad uscire a valanga su Gallina, ormai pronto a battere a rete a colpo sicuro. A cavallo del 25´ due episodi dubbi nell´area dell´Istrana, dapprima con un tiro da fuori di Furlan respinto (forse) col braccio largo da un difensore ospite e pochi istanti dopo, con un fuorigioco fischiato allo stesso Furlan assolutamente inesistente, che ha reso vano il suo cross per Florean già pronto a scaraventare la sfera in rete. Ed è così che, come spesso succede, il possibile 1 a 0 si trasforma in un clamoroso 0 a 1: punizione scodellata in area da metà campo, palla che filtra e il neo entrato Lorenzetto a tu per tu con Fuser indovina l´angolo giusto. La reazione del Liapiave è veemente e porta all´immediato punto del pari. A confezionare la rete sono due tra i migliori in campo, con Gagno a premiare splendidamente la sovrapposizione di Abazi, bravo a controllare e far schizzare poi la sfera tra i guantoni di Cavarzan. L´1 a 1 ridà immediata spinta ai padroni di casa che al 38´ potrebbero effettuare il sorpasso ancora con Abazi, il cui destro al volo finisce la sua corsa di poco fuori. Chiude la girandola delle occasioni un´altra conclusione di Furlan, anche questa volta a lato.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it