28 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Liapiave - Dolo 6-1 Vittoria straripante della squadra di Piovesan

03-10-2011 13:33 - News Generiche
Alberto Paladin, autore di una tripletta
LIAPIAVE - DOLO 6-1

LIAPIAVE: Minet, Bortot, Furlan, Albanese, Calzavara, Pase, Baccichetto (st 40´ Malaj), Tessaro, Cattelan, Benetton (st 24´ Cescon), Paladin (st 20´ Bozzetto). All. Piovesan

DOLO: Bajardo, Palmieri, Mion (st 13´ Facchin), Bellan, Zuanti (st 30´ Marigliano), Michieli, Faggian (st 1´ Fontolan), Ronchin, Tartalo, Favaro, Minto. All. Minto

ARBITRO: Cernigliaro di Verona

RETI: pt 19´ Paladin, 29´ Pase, 31´ Cattelan, 37´ Favaro (R); st 2´ e 5´ Paladin, 48´ Malaj

NOTE: Ammoniti Albanese e Michieli. Spettatori 200 circa

Sonante vittoria del Liapiave, che schianta il malcapitato Dolo con un punteggio addirittura tennisitico. Tutto si poteva pensare alla vigilia, fuorchè di riuscire ad ottenere una vittoria così larga: tradizionalmente infatti, per i nostri portacolori, il Dolo è sempre stato un avversario assai ostico ed anche stavolta, prima di affrontarlo, c´era la giusta dose di timore.

Un timore rafforzato da un avvio di partita tutto sommato equilibrato, in cui il Liapiave ha provato sicuramente con più continuità e convinzione, ma i veneziani hanno risposto colpo su colpo coprendo bene tutto l´arco del campo. A fungere da chiave di volta, la rete dell´ 1 a 0 messa a segno al 19´, frutto di una vera e propria invenzione di Benetton, che ha battuto in maniera tanto rapida quanto furbesca una punizione dalla tre quarti, premiando il taglio da sinistra verso destra di Paladin, che a tu per tu con Bajardo, ha colto col piattone mancino il palo più lontano.

Da questo momento in poi, tutto per i padroni di casa si è rivelato più semplice, col Dolo a cercare una timida reazione in avanti, scoprendo però il fianco ai letali contropiedi avversari, che hanno di fatto materializzato prima il 2 a 0 con una terrificante bordata dal limite di Pase e poi, a stretto giro di posta, il 3 a 0, ad opera di Cattelan, che si è involato a campo aperto, ha superato Bajardo per poi depositare comodamente la sfera in fondo al sacco.

A questo punto, tutto sembrava già sistemato, ed invece un rigore un pò generoso concesso dall´arbitro a favore del Dolo, ha permesso a Favaro di riaprire parzialmente la contesa. Un fuoco di paglia, visto che un avvio roboante della ripresa ha permesso al Liapiave di mettere definitivamente sotto chiave il match, grazie soprattutto ad Alberto Paladin, che nel breve volgere di tre minuti, ha dapprima superato il portiere con un pallonetto morbido sul palo più lontano e dopo si è presentato ancora una volta tutto solo in area grazie ad un assist al bacio di Cattelan, mettendo così a segno il 5 - 1 per la squadra di casa e la personale tripletta, che lo issa momentaneamente anche in vetta alla classifica dei marcatori del campionato.

Con 40´ ancora da giocare ed un vantaggio così ragguardevole, il Liapiave ha a questo punto saggiamente deciso di gestire la situazione facendo girare la sfera ed arrivando comunque a più riprese in zona gol, senza tuttavia trovare la necessaria lucidità per aumentare ulteriormente il bottino. Il tutto sino al minuto 48 allorquando l´appena entrato Enea Malaj (altro giovane prodotto del vivaio locale) ha trovato tempo, modo e spazio per siglare il punto del 6 a 1, ma soprattutto per iscrivere anche il proprio nome sul tabellino dei marcatori.
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it