23 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Un colpo durissimo da digerire

07-12-2014 16:41 - News Generiche
LIAPIAVE - UNION S. GIORGIO SEDICO 2-2

LIAPIAVE: Finotto, Polacco, Fiorotto, Gagno, Cittadini, Bortot, Dal Mas, Tegon, Abazi, Benetton, Vettoretto (st 44´ Menegaldo). All. Piovesan
S. GIORGIO SEDICO: Bee, Longo, Prosdocimi, Rosso, Bez, Rimoldi, Da Rugna (st 1´ Moretti), Scalco (st 20´ Bressan), Bozzon (st 15´ Padovan), De Bona, Pilotti. All. Gava
ARBITRO: Stabile di Padova
RETI: pt 15´ Scalco (R), 35´ Cittadini; st 37´ Dal Mas, 45´ Pilotti
NOTE: Espulsi al pt 34´ Prosdocimi per doppia ammonizione e st 41´ De Bona per gioco falloso. Ammoniti Tegon, Bortot, Scalco, Bez e Pilotti. Calci d´angolo 9 a 1 per il Liapiave. Spettatori 150 circa

Un epilogo tremendo che più tremendo non si può. Una partita letteralmente gettata al vento, proprio nel momento in cui nemmeno il S. Giorgio credeva più nella possibilità di tornare a casa con qualche punticino in saccoccia. Una storia che tra le mura amiche si ripete purtroppo da tanto, tantissimo tempo e a questo punto, i punti che mancano all´appello cominciano a diventare un pò troppi. Sia chiaro, nulla è perduto, soprattutto sulla base (come già ampiamente detto e ridetto) di prestazioni che continuano ad essere sempre piuttosto confortanti, è altrettanto chiaro però che se all´enorme sforzo profuso, non si unisce il raggiungimento del risultato, il campionato rischia poi di prendere la piega di una mediocrità che questa squadra probabilmente non merita. L´unica medicina per curare questo problema è dunque il lavoro e al tempo stesso il continuare a credere in quello che si sta facendo, provando magari ad alzare l´asticella della concretezza e della personalità, elementi da cui non possiamo assolutamente prescindere se veramente vogliamo compiere il definitivo salto di qualità.
IL MATCH: L´avvio è piuttosto equilibrato e a rompere gli indugi al 10´ è il duo Dal Mas - Fiorotto, le cui conclusioni in rapida successione, trovano però il felice sbarramento dell´attenta retroguardia ospite. Alla prima vera sortita, a passare è però il S. Giorgio, con un calcio di rigore originato da un fallo di mano di Tegon e trasformato da Scalco. La reazione del Liapiave non è immediata, ma graduale e ragionata e i primi effetti si riscontrano dopo la mezzora, allorquando Prosodocimi viene cacciato dal direttore di gara per doppia ammonizione. Una vera e propria scintilla utile per mettere definitivamente in moto la squadra di Piovesan, che dapprima sfiora il pari con un colpo di testa di Dal Mas respinto sulla linea quasi per caso da un difensore e poi lo trova, sull´angolo susseguente, grazie alla poderosa capocciata di Cittadini, che salta in groppa al suo marcatore e schiaccia il pallone in rete. Prima dell´intervallo, altra palla buona per Gagno, che da dentro l´area in posizione defilata, costringe Bee alla provvidenziale deviazione in corner.
Nella ripresa il ritmo dei padroni di casa comincia a farsi ben presto tremebondo e le occasioni arrivano in serie: la prima è per Abazi, la cui conclusione da posizione impossibile sbatte contro la faccia esterna del palo. Pochi minuti dopo è il turno di Dal Mas, che con una finta secca al limite dell´area fa fuori il suo avversario, non prima di sfoderare un preciso sinistro che Bee devia con la punta delle dita in angolo. Qualche istante dopo a provarci è ancora Dal Mas, con un sinistro secco a pelo d´erba, che Bee respinge con reattività. Portiere bellunese ancora protagonista sul destro da fuori di Fiorotto e pallone nuovamente in corner (alla fine i tiri dalla bandierina saranno ben nove). Dove non arriva Bee arrivano i pali ed il secondo legno di giornata viene timbrato da Tegon, con una conclusione di destro operata dal cuore dell´area di rigore.
Il tempo passa, il campo peggiora sempre più e la fatica comincia a farsi sentire: da questa situazione prova a trarre beneficio il S. Giorgio, che al 32´ esce dall´apnea con una conclusione da fuori di Padovan, che Finotto respinge come può. Un campanello d´allarme che il Liapiave interpreta al volo, riprendendo a macinare azioni d´attacco, dopo aver preso qualche minuto di fiato. E al 37´ sembra che il sortilegio del "Giol" possa finalmente avere fine: uno-due lungo tra Tegon e Fiorotto e cross sul secondo palo laddove è ben appostato lo smarcatissimo Dal Mas che di testa mette dentro. Quattro minuti dopo il Sedico rimane addirittura in nove, a causa dell´espulsione diretta comminata dall´arbitro ai danni di De Bona, ma all´ultimo respiro, gli ospiti pervengono ad un insperato pareggio, grazie alla girata operata dal limite dell´area piccola da Pilotti, a seguito dell´unico tiro dalla bandierina avuto a disposizione dai bellunesi durante l´intera gara. L´epilogo di un´altra giornata casalinga piuttosto amara.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it