28 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Un pareggio amarissimo a Gruaro

06-11-2011 17:58 - News Generiche
Igor Furlan, devastante sulla fascia mancina
GRUARO - LIAPIAVE 1-1

GRUARO: Gobbato, Terrida (st 20´ Catanzaro), Grolla M (st 38´ Grolla S), Bompan, Serafin, Falcon, Fantuzzi, Pessot, Rachita (st 1´ Della Valentina), Poles, Giro. All. Zanutta
LIAPIAVE: Minet, Bortot, Furlan, Albanese, Cittadini, Pase (st 47´ Tonetto), Cescon (st 25´ Cagnato), Tessaro, Abazi (st 37´ Bozzetto), Benetton, Paladin. All. Piovesan
ARBITRO: Polin di Este
RETI: pt 20´ Furlan; st 47´ Poles su rigore
NOTE: Ammoniti Della Valentina, Terrida, Fantuzzi, Bozzetto, Bortot. Spettatori un centinaio circa.

Che tristezza! L´amarezza provocata da questo pareggio, non è nemmeno paragonabile a quella lasciata in dote dalle due sconfitte patite in questo campionato contro Opitergina ed Edo Mestre. Una gara infatti che i nostri alfieri hanno dominato in lungo e in largo, impressionando l´intero pubblico per dinamicità e qualità nelle giocate, con l´unico vero handicap di non essere riusciti a legittimare suddetta superiorità con qualche gol in più. Se poi sommiamo tutto ciò, al modo con cui il Gruaro è riuscito ad agganciare il pari, allora capiamo come la misura di questa tristezza sia davvero colma. Correva infatti il 92´ e su un pallone buttato in area un pò alla disperata, Bozzetto è entrato in contatto con Falcon, originando gli estremi per l´assegnazione del tiro dal dischetto. E sin qui, non c´è ancora da niente di strano: ad incaricarsi della battuta del rigore è infatti l´ex Roberto Poles, la cui conclusione angolata viene magnificamente ribattuta in corner da Minet. Tutto finito? Macchè. L´arbitro infatti decide che il rigore va ribattuto, per una presunta scorrettezza "verbale" di Bortot ed il secondo tentativo del fantasista di Francenigo stavolta va a buon fine.
Si tratta dell´epilogo di una gara che davvero non ha avuto storia, con un Liapiave brillante sin dall´avvio, se è vero com´è vero che già dopo 15" Paladin in scivolata ha mancato di un soffio un bel traversone proveniente dalla destra. Il prosieguo è stato un susseguirsi di azioni tambureggianti in avanti, che hanno conosciuto il proprio culmine al 20´, in occasione del gol di Furlan, abile a inserirsi da dietro, piantare in asso Terrida con uno scatto bruciante e battere Gobbato con un sinistro al fulmicotone dal basso verso l´alto. Davvero un gran bel gol. Prima dell´intervallo almeno altre tre nitide palle gol ancora con Furlan, il cui diagonale mancino è terminato fuori di un soffio, con Benetton, che dal limite al termine di un´azione di rimessa, ha trovato la ribattuta di Gobbato e alla fine con Abazi, il cui tiro a botta sicura è stato alzato sopra la traversa da un miracoloso intervento in scivolata di un difensore. Nella ripresa la musica non cambia e i ragazzi di Piovesan sfiorano ancora la rete a più riprese con i vari Paladin, Abazi, Benetton, ma non c´è verso, sino al rigore della tristezza già abbondantemente raccontato.


Fonte: Ufficio stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it