26 Gennaio 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Un pareggio in extremis.....più che meritato!

23-09-2012 19:27 - News Generiche
Marco Menegaldo in extremis
FELTRESE - LIAPIAVE 1-1

FELTRESE: Sgrò, Soppelsa, Salvadori, Giazzon, Polesana, Da Riz, Farhan, Scalet (st 46´ Mballoma), Marinelli, Del Din (st 32´ Argenta), Diomandè (st 44´ Piaz). All. Marchetti
LIAPIAVE: Schincariol, Bortot, Furlan (st 39´ Albanese), Gagno (st 30´ Menegaldo), Cittadini, Marcuzzo, Abazi, Tessaro, Cattelan, Benetton, Paladin (st 18´ Bonotto). All. Piovesan
ARBITRO: Soncin di Mestre
RETI: pt 3´ Marinelli; st 45´ Menegaldo
NOTE: Ammoniti Polesana, Scalet, Paladin. Spettatori 150 circa con buona rappresentanza ospite

Il tabellino non tragga in inganno: nonostante il pari sia arrivato solamente in "zona cesarini", se veramente c´era una squadra che meritava l´intera posta in palio, questa era sicuramente il Liapiave. Sia per il gioco espresso in campo, sia per il numero di occasioni da rete create. Alla fine comunque, va più che bene così, anche perchè spesso, giornate stregate come questa, vanno a finire molto male ed il nostro pregio odierno è stato proprio quello di non mollare sino all´ultimo, credendo a più non posso nella possibilità di racimolare quanto meno un punticino. E se proprio la dea bendata avesse voluto strizzarci l´occhiolino sino in fondo, per poco allo "Zugni Tauro" non ne usciva addirittura il ribaltone clamoroso in pieno recupero, un miracolo che Cattelan di testa prima e la premiata ditta Albanese - Bortot sul corner susseguente, non sono tuttavia riusciti a confezionare.
LA GARA: Pronti, via e la Feltrese passa subito, con una verticalizzazione che taglia fuori la nostra difesa e mette Marinelli nelle condizioni di sbloccare subito la contesa. Se già era difficile prima, figuriamoci adesso, con la Feltrese sin dai primi minuti tutta schierata a protezione dei propri 16 metri ed un Liapiave chiamato forzatamente a far partita, sbattendo però spesso il naso contro la ferrea retroguardia locale. Nonostante uno scenario così intricato, un pò alla volta il motore del Liapiave comincia comunque a carburare e la squadra dimostra di potersi esprimere anche in maniera egregia, arrivando infatti vicina al pari in più occasioni, tra le quali citiamo un colpo di testa di un ispiratissimo Abazi da due passi, sul quale Bee è stato superlativo ed un´altra potentissima conclusione di Abazi dal vertice dell´area, sulla cui respinta corta dello stesso Bee, Tessaro si è portato in comoda posizione di sparo, trovando però nella muraglia granata una valida opposizione.
Nella ripresa, il ritmo ospite è un pò calato, complici lo sforzo profuso nel primo tempo ed anche uno scoramento generale che col passare dei minuti sembrava togliere la giusta lucidità alle giocate.
Ed invece, grazie anche al brio dei neo entrati, negli ultimi 10´ il Liapiave ha preso nuovamente d´assalto l´area avversaria, giungendo al pari con una bella capocciata di Marco Menegaldo su cross di Benetton e sfiorando, come già detto prima, il rocambolesco ribaltone in pieno recupero.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it