05 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

A Istrana incassiamo il secondo stop consecutivo

05-10-2015 10:28 - News Generiche
ISTRANA - LIAPIAVE 2-1

ISTRANA: Cavarzan, Pivato, Gallina, Niero, Furlanetto, Trevisan, De Prezzo, Doria (st 24´ Pizzorusso), Zanatta, Vettoretto, Pesce (st 10´ Suno; st 34´ Vedelago). All. Marchetti
LIAPIAVE: Dal Bo, Bortoluzzi (st 34´ Boro), Fiorotto, Gagno, Bortot, Tegon I, Manzan, Pettenà (st 26´ Tegon M), Abazi (st 18´ Dal Mas), Benetton, Florean. All. Piovesan
ARBITRO: Sicurello di Seregno
RETI: pt 25´ Vettoretto; st 5´ Niero, 8´ Benetton.
NOTE: Espulso Zanatta al 30´ st per doppia ammonizione. Ammoniti Pettenà, Bortoluzzi, Florean, Benetton, Tegon I. Calci d´angolo 8 a 2 per il Liapiave. Spettatori 250 circa.

Seconda sconfitta consecutiva per il Liapiave, caduto sotto i missili di un´Istrana, particolarmente ispirata nei tiri da lontano. Il match, vibrante e ben combattuto da ambo le contendenti, è stato infatti deciso da due autentiche prodezze dalla lunga distanza, ad opera di Vettoretto nel primo tempo e di Niero proprio in avvio di ripresa. Poi, dopo il gol di Benetton che ha riaperto la contesa, il Liapiave ha esercitato grande pressione nei pressi dell´area avversaria, senza tuttavia trovare tempi e modi per squarciare ulteriormente la retroguardia locale e dare al risultato finale un taglio diverso e meno punitivo.
IL MATCH: Nel primo tempo, i padroni di casa si rivelano più spigliati e già in avvio, un dai e vai al limite tra Doria e Vettoretto libera quest´ultimo ad un cross dal fondo, che Dal Bo è pronto a far proprio. Per il gol del vantaggio locale bisogna comunque attendere 25 minuti e nasce proprio nel momento in cui la gara ristagna sui binari di un generale equilibrio. A segnarlo, come detto prima, è Vettoretto, che da distanza siderale s´inventa un destro secco e preciso assolutamente fuori dalla portata dell´estremo ospite. Sulle ali dell´entusiasmo, l´Istrana prova a premere sull´acceleratore e a una decina di minuti dal termine del primo tempo, si crea per ben due volte i presupposti per il raddoppio, dapprima con una mischia in area, che libera Pesce a tu per tu con Dal Bo, bravo a sbarrare la strada alla conclusione ravvicinata del giovane attaccante locale, poi con un recupero palla in pressione alta di Doria, bravo a puntare sino al limite, per poi scaricare un destro a giro a lato non di molto. In questa fase finale di primo tempo, in cui lo scenario sembra abbondantemente incline all´Istrana, il Liapiave estrae dal cilindro l´azione corale più bella dell´intero match, con un cambio di campo di Benetton per Abazi, che lavora di sponda per l´inserimento centrale di Gagno, il quale, una volta in area, pur trovandosi in posizione molto defilata s´inventa un sinistro micidiale che va a sbattere letteralmente contro il palo. Su questa immagine scorrono i titoli di coda del primo tempo e la ripresa viene inaugurata dal raddoppio di Niero, anch´egli autore di una micidiale conclusione a giro da lontano che va ad insaccarsi proprio sotto alla traversa. Potrebbe essere il colpo del ko e invece il Liapiave reagisce subito, con un tiro di Florean carambolato e un autentico colpo da biliardo di Benetton, sul quale Cavarzan non può proprio arrivarci. Da questo momento in poi, sono gli ospiti a condurre le danze e le occasioni più grandi toccano a Manzan, che di testa su cross di Florean non riesce a dare la giusta forza al pallone, al neoentrato Mattia Tegon, bravo ad inserirsi da dietro, ma non altrettanto a trovare l´impatto decisivo con la sfera dentro l´area di rigore, ma soprattutto a Fiorotto, autore di un colpo di testa su cross di Benetton, rivelatosi una via di mezzo tra una conclusione e una sponda per Manzan, con palla fuori davvero di un soffio. Le ultime scorribande ospiti, con l´Istrana peraltro in dieci complice l´espulsione di Zanatta, si rivelano un pizzico velleitarie ed è così che i padroni di casa hanno buon gioco nell´incamerare il successo pieno.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it