23 Ottobre 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Abazi e la sontuosa doppietta. Per lui oggi è una strafamiliare

18-11-2014 19:47 - News Generiche
Quattro gol nelle ultime tre partite, l´ultima impreziosita dalla doppietta che ha permesso al Liapiave di violare 3-0 il bunker dell´imbattuto Nervesa nel big match di Eccellenza. Tra gli albanesi del calcio di Marca c´è anche lui, Albi Abazi, classe 1993, attaccante della formazione sanpolese allenata da Albino Piovesan. La sua seconda doppietta in carriera arriva alla vigilia dell´amichevole Italia-Albania, una coincidenza quantomeno curiosa per un ragazzo che vive il calcio come una grande passione. La mamma è di Lusnjie e il papà di Durres, Albi invece è nato a Conegliano e lavora. Calcisticamente ha mosso i primi passi a S. Polo e questa infatti è la quinta stagione con la maglia del Liapiave e con cinque reti in campionato, in termini realizzativi ha già superato il record personale degli ultimi quattro anni in prima squadra.
Alla massima serie albanese preferisce il calcio tricolore e la fede milanista, ma conosce i giocatori allenati da De Biasi e stasera sarà davanti al televisore per il "derby" in famiglia tra le nazionali. "Per chi tiferò? Da un lato l´Italia essendo nato e cresciuto qui, dall´altro l´Albania perché rimane la nazione d´origine dei miei genitori e ci tengo che la squadra faccia una bella figura: un pareggio sarebbe il risultato ideale. La recente vittoria nelle qualificazioni ad Euro 2016 contro il Portogallo, con gol di Balaj, è stata davvero memorabile. Tra gli altri giocatori che conosco ci sono Berisha, portiere della Lazio e Cana, pure lui laziale, nonchè capitano dell´Albania."
Il fuoriclasse per cui Abazi nutre più simpatia è però lo svedese Ibrahimovic. "Lo apprezzo molto come personaggio, pur non avendo lo stesso fisico visto che ho una corporatura media. Sono destro di piede, mi piace far gol di rapina, non mollo mai un pallone. Compenso le mie doti meno tecniche con la corsa e, nonostante l´altezza non così elevata, ritengo di possedere un buon colpo di testa: in questo campionato vorrei arrivare in doppia cifra per numero di gol. Il successo di Nervesa è stato fondamentale, speriamo che il Liapiave continui su questa strada a partire dal derby con il Vittorio Falmec. Ma intanto godiamoci l´amichevole tra Italia e Albania."

Articolo tratto dall´edizione odierna de La Tribuna di Treviso

Fonte: La Tribuna di Treviso
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it