29 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Anche il "Tirindelli" è nostro: battuto ai rigori il forte Pordenone!

25-08-2013 00:11 - News Generiche
LIAPIAVE - PORDENONE 0-0 (7-6 dopo i rigori)

LIAPIAVE: Finotto (st 1´ Faganello), Bozzetto (st 26´ De Nadai), Fiorotto, Tegon (st 1´ Asslani), Cittadini, Bortot, Mattiuzzo (st 10´ Tonetto), Pase (st 10´ Bonotto), Lopez, Benetton (st 18´ Menegaldo), Vettoretto). All. Piovesan
PORDENONE: Capra (st 1´ Truant), Dionisi, Fornasier (st 1´ Chimento), Casella (st 1´ Novati), Niccolini, Nichele (st 15´ Accetta), Ceolin (st 1´ Bardus), Mattielig (st 15´ Migliorini), Maccan (st 1´ Zubin), Zanardo (st 1´ Florean), Buratto (st 21´ Baggio). All. Parlato
SEQUENZA RIGORI: Florean (gol), Bonotto (gol), Niccolini (gol), Asllani (gol), Bardus (gol), Fiorotto (gol), Dionisi (gol), Abazi (gol), Zubin (gol), Cittadini (gol), Accetta (parato), Menegaldo (parato), Migliorini (gol), De Nadai (gol), Bardus (parato), Tonetto (gol).
NOTE: Spettatori 150 circa. Presenti sugli spalti l´Assessore allo Sport del Comune di S. Polo di Piave Fabio Biancolin e la Sig. ra Fanny, moglie di Renzo Tirindelli, che hanno preso parte al cerimoniale di premiazione a fine gara.

E´ inutile nasconderlo: alla vigilia c´era il timore di andare incontro ad una sconfitta e magari dalle proporzioni piuttosto ampie e non tanto per mancanza di fiducia nei confronti dei nostri ragazzi, quanto per la forza d´urto strabordante di questo Pordenone, che a referto ha presentato nell´arco della gara un pò tutti i propri big, ad eccezione dei soli Careri in porta e Stocco in difesa, ai box per piccoli problemi di natura fisica. Ed invece, accade non solo che non perdi, non solo che non subisci gol dinnanzi a mostri sacri come Maccan e Zanardo nel primo tempo, Zubin e Florean nella ripresa, ma che addirittura, riesci a portare a casa la 7° edizione del Memorial Tirindelli, grazie alla favorevole lotteria dal dischetto, chiusa magistralmente dalla zampata di Dario Tonetto. Bene così insomma, al termine di una prova diligente ed ordinata in fase difensiva, ma non per questo rinunciataria in fase offensiva, se è vero com´è vero che, ogni qualvolta se ne presentava l´opportunità, la nostra squadra partendo palla a terra da dietro, ha anche provato a far capolino a più riprese nell´area avversaria. Ed è proprio da una di queste azioni a campo aperto che è nata la nostra miglior occasione, nonchè la più bella azione corale dell´intero match: spostato sulla destra, Benetton ha letteralmente inventato un´apertura di 40 metri per la testa di Lopez, bravo a lavorare di sponda per l´inserimento da dietro dell´accorrente Tegon, che di gran carriera col sinistro al volo, ha spedito la sfera fuori di un soffio dal palo più lontano. Una manovra che ha giustamente strappato l´applauso del "Giol". Per il resto, il pallino è rimasto, com´era peraltro ampiamente prevedibile, nelle mani dei ramarri neroverdi, che hanno regalato un saggio delle proprie indubbie capacità offensive a ridosso del quarto d´ora del primo tempo, con tre accelerazioni devastanti che hanno messo a dura prova i riflessi di Andrea Finotto, bravo in tutte e tre le occasioni a mantenere inviolata la propria porta. Un´altra opportunità il Pordenone ce l´ha poi avuta all´inizio della ripresa con un dai e vai lungo tra Zubin e Buratto, che ha portato quest´ultimo a mettere il pallone in fondo al sacco, ma la rete è stata annullata dall´arbitro per una posizione di fuorigioco forse un pò dubbia. Ed è così che, si è arrivati alla lotteria dei rigori, che ha portato le due squadre a segnare a braccetto i primi cinque, nel primo a oltranza poi, bravo Faganello a respingere il tiro di Accetta ma a Menegaldo in quello immediatamente successivo non è riuscito il colpo di grazia, si è così andati avanti ancora, sino all´errore di Bardus (bravo ancora una volta Faganello) e alla zampata di Tonetto che ha letteralmente spiazzato Truant.
Fine delle trasmissioni estive: la soddisfazione per aver battuto Tamai e Pordenone in due giorni, deve fungere da benzina vitale per approcciare con la stagione ufficiale (mercoledì sera a Ponzano) con il giusto entusiasmo e con la giusta consapevolezza dei propri mezzi, non certo con la supponenza di chi pensa di aver già imparato tutto. Il lavoro è appena iniziato e di strada da fare ce n´è ancora molta, certo, iniziare col piede giusto come ha fatto la nostra squadra, può dare sul piano morale uno slancio importante. Avanti così insomma, avanti tutta!

JUNIORES: Anche i ragazzi di Mazzer hanno giocato contro il Pordenone, a Ormelle. E´ finita 4 a 2 per i friulani, ma le indicazioni che ha potuto trarre il tecnico sono state comunque positive, calcolando che la squadra sta lavorando a pieno regime solamente da una settimana. Le reti del Liapiave sono state messe a segno da Fabio Manzan e Gabriel Olteanu.

ALLIEVI: Ottima la prima: al torneo di Godega i ragazzi di Ivano Dario hanno battuto il Vittorio Falmec (che farà il campionato Elite), ribaltando l´iniziale svantaggio grazie alle reti di Gallapeni e Vuza. Sabato prossimo altra sfida di lusso alla kermesse di Godega, contro niente meno che l´Udinese!

GIOVANISSIMI: E´ arrivata una sconfitta nella prima sgambata amichevole dei ragazzi di Fabio Dal Bo contro il Team Biancorossi, ma ogni giudizio qui va espresso con riserva, visto che all´appello mancano ancora diversi ragazzi assenti dagli allenamenti per problemi di varia natura. Prossima amichevole domenica prossima contro la Fulgor Trevignano.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it