25 Luglio 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Buona pasqua al Nervesa.....e la juniores vola!

05-04-2015 15:04 - News Generiche
NERVESA - LIAPIAVE 0-1

NERVESA: Filippetto, Salvadori, Calore, Russo, Baseggio, Zago (22' st Sambugaro), Buranello, Dal Maso, Guerra, Battistella (34' st Livotto), Gobbo (12' st Kharbouch)
A disposizione 12 Bouharrid 13 D' Arsiè, 16 Xamo, 17 Bigolin
Allenatore: Giampietro Fantinel
LIAPIAVE: Dal Bò, Tintinaglia (36' st Pol), Truccolo, Polacco, Ndoja, Nadalin, Dal Mas, Cattai, Manzan, Bin (44' st Basei), Pizzolato (25' st Lorenzon)
A disposizione: 12 Battistella, 15 Zuanetti, 16 Daniotti, 18 Tonon
Allenatore: Gianni Piovesan
Arbitro: Thomas Alfieri sez. di Treviso
Reti: 42' st Dal Mas
Note. Pomeriggio velato, terreno in buone condizioni, spettatori 200 circa con discreto seguito sanpolese. Ammoniti: Tintinaglia, Baseggio, Dal Mas, Ndoja. Recupero: pt 1' st 4'

Arcade. E' la giocata sopraffina di Dal Mas, un interno mancino a giro favorito dal vantaggio (Alfieri ha sorvolato su un contrasto ai 16 metri da "giallo") concesso dal fischietto trevigiano, ha spianato la strada della vittoria al Lia Piave che risponde a piene mani all' Union Vigontina nella contesa della piazza d'onore. Le premesse e il clima non sono da partita pre-pasquale. Il Nervesa rinforzato da alcuni elementi prestati dalla formazione maggiore punta a raccogliere il massimo per garantirsi con leggero anticipo la matematica certezza della permanenza nel torneo d'Elite; Il "Lia" invece, ha in gioco il secondo posto che divide con i rossoblù padovani. Il campo gibboso, nel corso del match ha penalizzato lo sviluppo del palleggio a terra e tanti troppi sono stati gli svarioni e le incomprensione nella rotazione del gioco e nel dosare il passaggio. Nello sviluppare la trama sul corto, le due squadre hanno palesato parecchia titubanza e il meglio si è materializzato quando il pallone ha viaggiato per linee verticali. Al 5' è il Nervesacon il potente e mobile Buranello a mettere su chi va là la difesa del "canarini". L'ala sulla destra si apre di forza un corridoio, entra in area, si defila nel dribblare il portiere, ma l'intervento a guantoni aperti e il colpo di reni di Dal Bò uscito dai pali stoppa il pericolo in corner. E' un Nervesa che nella fasi iniziali sfrutta a pieno regime il dinamismo dei suoi centromediani e soprattutto il costante movimento a tagliare le due linee di Buranello, abile ad arretrare il raggio dell'azione e ripartire con improvvise accelerazioni. Il supporto tecnico della mediana è indice che la formazione di "Giampi" Fantinel ha preso da subito le contromisure per limitare i danni e fare da scudo protettivo alla difesa. Il "Lia" patisce la carica agonistica dei biancocelesti e al 18' è ancora l'undici di casa a chiamare Dal Bò alla parata in due tempi sulla fiondata di Dal Maso. Il Lia Piave dalle parti di Filippetto poco riesce a combinare e nemmeno su due calci piazzati sfilati nei sedici metri è riuscito a portare al tiro o alla deviazione vincente un elemento scaltro nello sfruttare le occasioni da rete. Nel secondo tempo il Lia Piave è una squadra molto diversa alla prima frazione, i ragazzi di Gianni Piovesan sfruttano con maggiore presenza le fasce e per Filippetto inizia il pomeriggio di lavoro. I "gialli" conquistano campo infilano una serie di calci d'angolo e alcuni calci piazzati da scodellare nei sedici metri, ma nemmeno in acrobazia gli avanti ospiti riescono a fare breccia nel confronto aereo con l'energico Baseggio e le tempestive uscite plastiche di Filippetto. La trazione del confronto sul parziale calo fisico dei padroni di casa passa tra i piedi del "Lia"che al 32' affida al piede mancino di batti stella la giocata dai 18 metriche potrebbe sgretolare la resistenza dei pali di casa: il tiro indirizzato sul palo coperto dal portiere è magistralmente deviato con una superba spaccata aerea di piede di Filippetto che strappa gli applausi del pubblico. Prodigio del portiere che al 42', forse ingannato dal trambusto che innesca una mischia in prossimità dell'area di rigore, cerca di guadagnare il centro della porta, ma non calcola con l'apertura del calibro il passaggio del pallone che sfila davanti ai suoi occhi e tra lo stupore rotola in fondo al sacco. "Golasso" direbbe Josè Altafini. E'un gol che affossa a riccio sulla panchina di casa l'incredulo Giampietro Fantinel. Il Nervesa è piegato, ma 2' dopo è ancora Filippetto a fare gli straordinari: sul affondo propiziato sulla sinistra dal "Lia", il suggerimento basso è il sinistro d'incontro di Dal Mas a impegnare a terra l'estremo di casa. Si chiude con un lungo recupero e al 49' e più il Nervesa dall'angolo semina ancora il panico davanti ai pali di Dal Bò, e solo illusione. Il Lia Piave intasca l'intera posta e continua la volata...

Articolo tratto dal sito www.venetogol.it


Fonte: VenetoGol
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it