01 Dicembre 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Con un pirotecnico 4 a 3 la juniores resta in elite!

19-05-2013 15:19 - News Generiche
Francesco Fagaraz, autore di una doppietta
LIAPIAVE - VEDELAGO 4-3

LIAPIAVE: Schincariol, De Nadai, Bozzetto, Crocher M, doimo, Ghirardo, Bonotto (st 29´ Corocher D), Anzil, Abazi, Paladin (st 37´ De Bortoli), Fagaraz (st 30´ Pase). All. Bressaglia
VEDELAGO: Gaggia, Michieletto (st 1´ Santi), Scantamburlo, Cagnin, Mensah (st 23´ Boffo), Sartore, Racaj (pt 13´ Didonè), Biliato, Dezai, Hysa, Bergamin. All. Barbon
ARBITRO: Sprezzola di Mestre
RETI: pt 3´ Paladin, 16´ Abazi, 29´ Dezai; st 5´ Fagaraz, 10´ Dezai, 14´ Fagaraz, 23´ Dezai.
NOTE: Espulso al st 48´ Cagnin. Ammoniti Doimo, Anzil, Mensah, Dezai, Cagnin. Spettatori 200 circa

Missione compiuta. In maniera un pò pirotecnica, certo, ma l´obiettivo è stato centrato e tanto basta, a questo punto della stagione. Forti, sul piano psicologico, dell´1 a 0 maturato all´andata, i nostri ragazzi partono subito a spron battuto, archiviando la pratica già dopo un quarto d´ora con il fulmineo uno-due griffato dal duo offensivo Paladin-Abazi. Poi, complice un più che probabile calo di tensione, la gara si trasforma in un tourbillon di emozioni che pur non mettendo mai in discussione l´esito finale della doppia sfida, mette in luce da un lato una certa brillantezza nelle giocate dalla metà campo in su e dall´altro una tenuta difensiva globale non propriamente straordinaria. Demerito nostro sicuramente, ma merito anche di un giocatore, Dezai, che nella gara di ieri ha dimostrato di possedere numeri d´alta scuola, che gli hanno permesso di andare a rete per ben tre volte e di essere una costante spina nel fianco per tutta la nostra retroguardia. Per il resto, onore e merito a questo Vedelago, non meritevole di retrocessione per quanto si è potuto vedere sia nelle due gare di quest´ultima settimana, sia nei due scontri diretti giocati durante la regular season ed un caloroso "in bocca al lupo" per una pronta risalita in elite alla gloriosa formazione biancoceleste.
LA PARTITA: Partenza sprint del Liapiave che dopo appena 3´ si porta avanti, grazie ad un numero in area di Paladin, abile a difendere palla spalle alla porta, a girarsi su un fazzoletto di campo e a freddare in diagonale il portiere ospite. Il Vedelago non ha l´immediata forza di reagire e dopo 16´ si trova già sotto di due reti: a costruire e realizzare il raddoppio è stavolta Abazi, bravo a recuperar palla sulla trequarti e ad involarsi a campo aperto verso la porta avversaria, centrata grazie ad un preciso tocco sul primo palo, dinnanzi all´uscita disperata di Gaggia. Avanti di tre reti (sommando i due di oggi a quello di sabato scorso), il Liapiave cala un pò il ritmo e il Vedelago prova a rifarsi sotto con Dezai, che sfrutta appieno due mancati fischi arbitrali (uno per netto fallo su Paladin a metà campo e l´altro per una più che probabile posizione di fuorigioco dello stesso attaccante vedelaghese) per accorciare le distanze a tu per tu con Schincariol. Al riposo sul 2 a 1 il Liapiave rientra nel secondo tempo con la testa giusta e dopo 5´ allunga nuovamente grazie a Paladin, che in precario equilibrio in mezzo all´area trova il modo per smarcare Fagaraz al quale non resta che appoggiare nella porta rimasta sguarnita. Pochi minuti e Vedelago di nuovo a rete, con Dezai a risolvere una mischia sotto porta, resa vana dal secondo gol personale di Fagaraz, servito ancora una volta su un piatto d´argento da Paladin. Mai domo il Vedelago trova la forza per segnare ancora, ma sul 4 a 3 il Liapiave riesce a serrare le fila e condurre in porto un riultato che avrebbe potuto assumere proporzioni più ampie se non fosse stato annullato un gol apparso regolare a Davide Corocher e se Marco Anzil non avesse fallito un calcio di rigore a tempo abbondantemente scaduto.
Va così felicemente in archivio una stagione del tutto singolare per la juniores, caratterizzata da un ottimo girone d´andata e da un ritorno non propriamente straordinario, culminato comunque in un play out in cui i ragazzi hanno avuto la forza e la lucidità per riuscire a chiudere l´annata nel migliore dei modi. Ed è così che il Liapiave il prossimo anno potrà affrontare per la sesta stagione consecutiva il campionato juniores elite: in poche parole tutto è bene quel che finisce bene!

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it