26 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Doppio Cattelan: liquidato il Campodarsego!

25-04-2012 18:11 - News Generiche
Cristian Ghirardo, all´esordio in campionato
LIAPIAVE - CAMPODARSEGO 2-0

LIAPIAVE: Zilio, Bortot, Furlan, Albanese, Cittadini, Cagnato (st 30´ Tonetto), Abazi (st 39´ Martina), Tessaro, Cattelan, Benetton, Bozzetto (st 34´ Ghirardo). All. Piovesan
CAMPODARSEGO: Pettenò, Piran, Bellon, Bertocco, Volpin (st 25´ Zaramella), Stancanelli, Lebran, Gomiero (st 37´ Costa), Viola, Neagu (st 18´ Falco), Ballarin. All. Brocca
ARBITRO: Acampora di Schio
RETI: st 10´ e 27´ Cattelan
NOTE: Ammoniti Cattelan, Albanese, Cagnato, Abazi, Piran, Volpin. Spettatori 150 circa.

Torna alla vittoria in casa il Liapiave, al termine di una gara caratterizzata da un primo tempo equilibrato e senza grossi sussulti e da una ripresa impreziosita dalle due reti di Alessandro Cattelan e da una prestazione globale davvero confortante, che ha portato la squadra ripetutamente vicina ad altri gol. L´unica differenza rispetto al match di Moriago è stata la capacità di andare a rete, perchè anche domenica scorsa la squadra di Piovesan aveva dimostrato di essere piuttosto in salute, un aspetto questo sicuramente beneaugurante, in vista di un rush finale in cui cercheremo con tutte le forze di scavalcare l´Opitergina, per conquistare un terzo posto che sarebbe prestigioso ed anche meritato per come la squadra ha sempre saputo condurre le danze nel corso dell´intera annata.
LA PARTITA: Come detto prima, il primo tempo ha regalato poco o nulla e le uniche due opportunità le hanno avute Viola, che da ottima posizione non è riuscito a centrare lo specchio e Bozzetto, che imbeccato in profondità, si è trovato in posizione comoda di sparo, ma si è fatto ribattere la conclusione da un difensore in spaccata.
Nella ripresa invece, tutta un´altra musica. Il primo brivido lo procura il Campodarsego, con una punizione dal limite (l´ennesima in realtà, visto che i padovani hanno beneficiato nell´arco dell´intera gara, di ben sei calci piazzati da posizione molto molto favorevole) che il solito Viola manda a sbattere contro la traversa, con il rientrante Zilio apparso comunque in buona posizione qualora la palla si fosse abbassata di qualche centimetro.
Scampato il pericolo, a passare è il Liapiave, in maniera tanto fortuita quanto caparbia, poichè Cattelan ha avuto la capacità di credere in un pallone che sembrava oramai fuori portata, provocando un rimpallo sul rinvio del portiere ospite che ha fatto carambolare la sfera in fondo al sacco. In vantaggio di una rete, la squadra di casa si è sbloccata anche psicologicamente, prendendo in mano saldamente le redini del gioco (grazie anche alla sontuosa prestazione di un Tessaro in mezzo al campo particolarmente ispirato) e andando più volte vicina al raddoppio. Raddoppio puntualmente giunto al minuto numero 27 ancora con Cattelan, abile a vincere il duello di forza col difensore, ad evitare la disperata uscita di Pettenò e a depositare poi il pallone in rete da posizione molto defilata. A questo punto la gara è definitivamente in ghiaccio, anche se i padroni di casa non desistono e sfiorano il 3 a 0 in almeno un altro paio di circostanze con Tessaro, che da lontano non trova lo specchio per questione di centimetri.
Finisce così con una bella vittoria del Liapiave, suggellata anche dall´esordio stagionale di altri due giovani prodotti del vivaio locale come Ghirardo e Martina, che vanno ad unirsi ai già impiegati Fagaraz, Meremikwu e De Nadai, a conferma del grosso lavoro che staff tecnico e società continuano a fare al servizio dei propri giovani.

NOTA: La società Liapiave si dissocia completamente da quanto pubblicato sull´odierna edizione del Gazzettino, in riferimento alla situazione del nostro atleta tesserato Alberto Paladin. Il fatto che sia "fuori rosa per fatti accaduti nella gara di Moriago" non trova infatti riscontro in alcuna nota ufficiale da noi pubblicata nei giorni scorsi sul sito ufficiale della società, unica fonte attendibile da cui attingere eventuali notizie di interesse pubblico.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it