28 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

E´ stata proprio una domenica elettrizzante!

01-09-2014 11:58 - News Generiche
LIAPIAVE - LIVENTINAGORGHENSE 2-0

LIAPIAVE: Finotto, Bortot, Fiorotto, Pettenà (st 43´ Gagno), Cittadini, Tegon, Asllani (st 9´ El Bakhtaoui), Pase, Bagnara (st 33´ Menegaldo), Benetton, Vettoretto (st 23´ Abazi). All. Piovesan
LIVENTINAGORG: Bettin, Perissinotto (st 1´ Tonetto), Cofini (st 35´ Edeobi), Tegon (st 20´ Cescon), Gardin, Cardin, Pagan (pt 37´ Mone), Boem, Cattelan (st 1´ Grandin), Iacono, Zanetti. All. Tossani
ARBITRO: Liotta di S. Donà di Piave
RETI: pt 8´ Vettoretto, 10´ Bagnara.
NOTE: Ammoniti Pettenà, Pagan, Tonetto, Boem. Spettatori 700 circa, con la presenza di tutto il settore giovanile, presentato al pubblico prima del fischio d´inizio

Neanche il migliore dei registi hollywoodiani avrebbe potuto disegnare una sceneggiatura migliore: dall´inizio alla fine, tutto è filato via in maniera straordinaria, nel contesto di una giornata che resterà sicuramente scolpita a lungo nella memoria di tutti noi.
Una giornata apertasi con la sfilata di presentazione di tutte le squadre, dai grandi ai piccoli, tutti hanno avuto il proprio momento di gloria, ricevendo i calorosi applausi di un pubblico foltissimo come non mai. Una passerella cui hanno partecipato anche i due presidenti della società Silvano Ongaro e Giorgio Camerin, accompagnati sul terreno di gioco anche dai rappresentanti dei due comuni che sono intervenuti per la speciale occasione, vale a dire i sindaci di Ormelle e San Polo Giangravè e Cenedese, il vice sindaco di Ormelle Dal Corso e l´Assessore allo Sport di S. Polo Camatta.
Poi, la partita dei ragazzi di Albino Piovesan, che ha aiutato la regia a costruire un film praticamente perfetto, con un avvio tremebondo utile per mettere fin da subito il risultato al sicuro e con una parsimoniosa gestione successiva, che ha permesso alla squadra di condurre in porto un risultato di prestigio ed al tempo stesso fondamentale per restare in piena corsa per il passaggio al turno successivo di coppa. Una qualificazione che si deciderà all´ultimo turno nella decisiva sfida che giocheremo di nuovo in casa contro il Passarella: chi vince passa, mentre in caso di pareggio, stante l´attuale situazione di parità assoluta tra le due formazioni sia in fatto di punti che di differenza reti, il Comitato Regionale Veneto dovrà provvedere da par suo, ad effettuare un sorteggio.
Infine, a match concluso, la grande festa a base di pesce fritto (un grazie infinito per la collaborazione a "Rosa Pesca"), che ha visto un buon numero di tifosi fermarsi sotto lo stand dello stadio, per concludere in assoluta allegria, questa bella giornata di sport e divertimento.
LE FASI SALIENTI DELLA GARA: Come detto prima, l´avvio dei locali è travolgente e già al 4´ Vettoretto si porta al tiro da fuori. Palla a lato di pochissimo. Tre minuti e il Liapiave passa: punizione dal vertice dell´area che lo stesso Vettoretto s´incarica di battere, imprimendo alla sfera una maligna traiettoria a rientrare che si insacca sul secondo palo senza che nessuno tocchi il pallone. Passa solo un minuto e la squadra di casa raddoppia. Spettacolare azione quasi tutta di prima, che permette a Bagnara di liberarsi sulla tre quarti, il resto poi è tutta opera dell´ex attaccante dell´Edo Mestre, che gira intorno all´area, per poi battere un violento diagonale dal basso verso l´alto, che toglie le ragnatele dall´incrocio opposto. Galvanizzato dall´uno-due, il Liapiave avrebbe subito dopo anche l´occasione del 3 a 0, ma questa volta a Bagnara non riesce il diagonale vincente, dopo il bello scambio sulla tre quarti tra Vettoretto e Benetton. A questo punto, la Liventina prova a reagire ed alza un pò il suo baricentro, creando la sua unica vera palla gol alla mezzora, con una spettacolare rovesciata di Zanetti, che costringe Finotto alla deviazione in corner. Poco prima, lo stesso Zanetti aveva tentato un destro a pelo d´erba dai 16 metri, ma anche in quel caso l´estremo locale aveva fatto buona guardia sul suo palo di competenza.
Nella ripresa, senza grossi grattacapi, il Liapiave ha continuato a gestire saggiamente la contesa, non disdegnando alcune puntate in contropiede, che hanno portato Abazi e Menegaldo ad un passo dalla terza rete proprio nei minuti conclusivi.
Finisce così 2 a 0 ed ora testa, gambe e cuore da indirizzare subito al via del campionato: domenica al "Giol" arriva l´Union Quinto e i tre punti avranno un peso specifico ancor più importante!

N.B. Le foto più belle della partita e della sfilata di presentazione, verranno postate a breve sulla foto gallery del sito.

Fonte: Ufficio stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it