20 Gennaio 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Il Liapiave gioca bene, ma a vincere è l´Ardita

23-04-2012 13:36 - News Generiche
Ale Pase: speriamo non sia nulla di grave
ARDITA QDP - LIAPIAVE 2-0

ARDITA QDP: Bee, Martignago, Gazzola, Merotto, Rizzotto, Mognon, Gilde (st 38´ Vettoretti), Simeoni, Bernardi (st 45´ Gavarretti), De Zan (st 26´ Nardi), Bandiera. All. Pozzobon
LIAPIAVE: Niero, Bortot, Furlan, Albanese, Calzavara (st 35´ Cagnato), Pase (st 20´ Tonetto), Abazi, Tessaro, Cattelan, Benetton, Paladin (st 41´ De Nadai). All. Piovesan
ARBITRO: Zeviani di Legnago
RETI: pt 20´ Bernardi; st 9´ Bandiera.
NOTE: Ammoniti Rizzotto, Mognon, Paladin. Spettatori 200 circa con buona rappresentanza ospite. Terreno di gioco in ottime condizioni, nonostante l´abbondante pioggia abbattutasi prima della gara.

Sconfitta tanto netta nelle proporzioni quanto immeritata per quanto espresso sul terreno di gioco, con un Liapiave bello da vedersi sul piano stilistico, ma incapace a concretizzare la gran mole di gioco prodotta. Di contro, un´Ardita assetata di punti per chiudere anzitempo la pratica salvezza, che ha giocato senza fronzoli, ricavando il massimo possibile dalle sue rare ma incisive incursioni nell´area ospite. Ai punti insomma, il Liapiave avrebbe meritato decisamente qualcosa in più, ma alla resa dei conti si è ritrovata con un pugno di mosche in mano, vedendosi chiudere definitivamente ogni flebile speranza di aggancio alla piazza d´onore (oramai affar del Ripa).
LA PARTITA: Sin dall´avvio gli ospiti si mostrano più propositivi, strappando applausi e consensi anche dal gruppo di tifosi salito sino a Moriago per scorgere le gesta della propria squadra, ma, ironia della sorte, a trovare il vantaggio un pò a sorpresa sono i locali, abili a sfruttare un errore in fase di trasmissione per vie orizzontali da parte di Tessaro e a cogliere l´attimo fuggente con Bernardi, il cui destro supera l´incolpevole Niero. La reazione de Liapiave c´è ed è immediata, con una splendida azione sul settore di sinistra che da l´opportunità dell´immediato riscatto a Tessaro, il cui destro a botta sicura trova la fortunosa ma decisiva deviazione di testa di Rizzotto, appostato quasi sulla linea di porta. Pochi istanti ancora ed è Cattelan ad inventare un vero e proprio numero, con una conclusione mancina in diagonale, operata praticamente da terra, che fa la barba al palo. Sulla seconda sortita offensiva del match, l´Ardita va vicinissima al raddoppio, con De Zan, che a tu per tu con Niero, si fa ipnotizzare dallo stesso portiere, bravo a respingerne la conclusione. Il primo tempo va in archivio, sempre col Liapiave in possesso delle redini del gioco ed alla stessa stregua si riapre anche la ripresa, tant´è che già dopo 4´ ancora Tessaro si ritrova tra i piedi un pallone d´oro, dopo la sponda di Cattelan, che il centrocampista non riesce però a sfruttare al meglio, con un tiro forte ma troppo centrale. Gol sbagliato, gol subìto: come nel primo tempo, anche nella ripresa. La parabola dal corner di De Zan, muore proprio sulla testa di Bandiera, che con un´autentica capocciata spedisce il pallone in fondo al sacco. Il Liapiave non si da per vinto, ma un pò lo sbarramento a oltranza proposto dall´Ardita nell´ultima mezzora, un pò l´infortunio di Pase che desta grande preoccupazione anche nei suoi compagni di squadra, affievolisce alla distanza la spinta dei ragazzi di Piovesan, che non hanno più la lucidità necessaria per riaprire la contesa.


Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it