22 Gennaio 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Il sogno si spezza: a passare è la Liventina

11-05-2015 14:43 - News Generiche
LIAPIAVE - LIVENTINAGORG 1-2

LIAPIAVE: Finotto, Polacco, Fiorotto, Gagno (st 39´ Abazi), Bortot, Tegon, Dal Mas (st 26´ Manzan), Pettenà, Vettoretto, Benetton, Bagnara (pts 10´ Pase). All. Piovesan
LIVENTINAGORG: Bettin, Perissinotto (pts 14´ Miolli), Cofini, Soncin, Gardin, Cardin, Pagan, Boem (st 8´ Iacono), Vianello, Grandin, Zanetti (st 38´ Rosso). All. Tossani
ARBITRO: Munerati di Rovigo
RETI: st 12´ Iacono, 46´ Benetton; sts 11´ Miolli
NOTE: Espulso Pavan dalla panchina per proteste durante i tempi supplementari. Ammoniti Vettoretto, Bagnara, Tegon, Pettenà, Cofini, Perissinotto, Cardin e Rosso. Calci d´angolo 3 a 2 per il Liapiave. Spettatori 700 circa.

Un sogno che svanisce. Nel peggiore dei modi. Fosse finita 1 a 0 per la Liventina al termine dei tempi regolamentari, la pillola da ingoiare avrebbe avuto un gusto sicuramente meno amaro, quanto meno per come erano effettivamente andate le cose nell´arco dei 90´. Perdere così invece, al minuto numero 117, dopo aver fatto una fatica immane per impattare il risultato e dopo aver dimostrato durante i tempi supplementari, di possedere i requisiti sia tecnici che fisici per condurre in porto la nave, questo lascia dentro ad ognuno di noi, un´amarezza difficile da digerire. In poche parole, se proprio sconfitta doveva essere, un pò tutti ci auguravamo potesse maturare in ben altra maniera: piangere sul latte versato non ha comunque ormai alcun senso ed allora non resta che tenere bene a mente la bella stagione sfoderata dall´intera squadra, poggiando la costruzione del nuovo anno proprio su quest´aspetto e su tutti coloro che, in questi nove lunghi mesi, hanno dimostrato di avere i giusti valori meritando di indossare anche in futuro i nostri colori!
IL MATCH: Il nostro avvio è decisamente promettente, a tal punto da mettere un pò in soggezione una Liventina costretta nel primo quarto d´ora a giocare esclusivamente nei pressi della propria area di rigore. Il primo tentativo è ad opera di Benetton, dopo meno di un giro di lancette, con una punizione dal vertice destro dell´area. che costringe Bettin alla deviazione in corner. Al 10´ è il turno di Bagnara, con un tiro al volo dal limite su sponda di Dal Mas, che finisce però alto. Due minuti dopo ed il protagonista è questa volta Vettoretto, con un dribbling secco a liberarsi della marcatura di Perissinotto e con un cross basso a tagliare l´area, sul quale nessuno dei suoi compagni si fa trovare pronto all´appuntamento. Passata questa sfuriata iniziale, il Liapiave comincia a poco a poco ad arretrare il proprio baricentro e di contro, a crescere sono gli ospiti, che si fanno minacciosi dapprima con Zanetti, il cui cross da sinistra non trova nessuno pronto alla deviazione, poi con Vianello, il cui diagonale con il destro è ben smanacciato da Finotto ed infine ancora con Zanetti, che al volo dal limite, calcia sopra la traversa di poco. Sul finire della prima frazione, la squadra di casa prova a rimettere la testa fuori dal guscio, ma di lì a poco arriva il duplice fischio che manda le due squadre negli spogliatoi con un legittimo risultato di parità. Risultato che cambierà i propri connotati, a pochi minuti dall´avvio della ripresa: il tap in vincente da due passi è del neo entrato Iacono, al termine di una convulsa azione in area che ha condotto al tiro dapprima Zanetti e poi Grandin. Un gol che tramortisce i padroni di casa, incapaci nell´immediato di sfoderare una reazione veemente. E così, sulla stregua di quanto già fatto a Nervesa una settimana prima, i biancoverdi sembrano aver terreno fertile nella gestione di un punteggio che li spedirebbe al turno successivo, il tutto sino a 10 minuti dalla fine, allorquando Bagnara di testa schiaccia un pallone che supera abbondantemente Bettin, ma non il ben appostato Perissinotto, che proprio sulla linea sputa fuori in rovesciata un gol che sembrava già fatto. Un episodio che ha il potere da un lato di ricaricare un pò le pile dei padroni di casa e dall´altro di far vacillare, quanto meno parzialmente, le certezze degli ospiti, certezze che sembrano crollare praticamente del tutto al minuto numero 91, quello in cui Michele Benetton, decide di inventarsi una splendida punizione dai 22 metri che passa sotto al corpo di Bettin e manda in visibilio l´intero stadio "Giol".
Si va ai tempi supplementari ed il Liapiave, come già detto prima, sembra avere il pallino in mano, sciupando una ghiotta opportunità con Bagnara al 9´, ma dando comunque la sensazione di avere la forza per non far mutare i connotati ad un risultato che sarebbe preziosissimo. Ed invece, nel momento meno atteso e nella maniera più atroce, al 117esimo accade quello che non sarebbe mai dovuto accadere, ossia che al termine di un mischione nel cuore dell´area, Miolli trovi il tempo e il modo per sbattere dentro il pallone del 2 a 1 esterno. E´ la fine dei giochi.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it