12 Maggio 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Juniores: buona la prima!

12-05-2013 14:57 - News Generiche
Il match winner Albi Abazi
VEDELAGO - LIAPIAVE 0-1

VEDELAGO: Piovesan, Mattiazzo, Bergamin, Cagnin (st 21´ Comazzolo), Carinato, Sartore, Racaj, Biliato (st 32´ Scantamburlo), Tarnagda. Simonetto (st 15´ Santi), Didonè (st 15´ Boffo). All. Barbon
LIAPIAVE: Schincariol, De Nadai, Bozzetto, Corocher, Doimo, Ghirardo, Bonotto (st 32´ Fagaraz), Pase (st 28´ Baldassar), Abazi, Anzil, Paladin (st 43´ De Bortoli). All. Bressaglia
ARBITRO: Soncin di Mestre
RETE: st 20´ Abazi
NOTE: Ammoniti Racaj, Doimo, Pase, Paladin, Corocher. Spettatori 150 circa

Buona la prima, come recita il titolo, ma siamo solamente a metà dell´opera. Restano da giocare infatti ancora 90´, in cui nulla potrà essere lasciato al caso, se davvero si vorrà coronare l´obiettivo di mantenere la categoria elite anche per l´anno venturo. Gara insidiosa, difficile, molto complicata, quella disputata ieri al "Bolge" di Vedelago, vinta con un gol di scarto maturato nella porzione di partita, il secondo tempo, in cui i ragazzi di Bressaglia hanno sicuramente giocato meglio. Nel primo tempo invece, ad esercitare una maggiore supremazia territoriale, era stata la squadra di casa, che ha tenuto costantemente in mano il pallino del gioco, senza tuttavia rendersi particolarmente pericolosa dalle parti di Schincariol. E in uno scenario così equilibrato, a fare la differenza è stato il classico episodio, maturato al minuto numero 20 della ripresa, al termine di un azione di sfondamento centrale davvero pregevole: a condurla è stato Paladin, che ha chiesto e ottenuto il dai e vai da Anzil, prima di porgere a centro area un assist al bacio per Abazi, che tutto solo, ha avuto la freddezza di appoggiare la sfera in fondo al sacco. In verità il Liapiave, di occasioni nitide ne ha avute almeno altre tre, di cui la prima nel primo tempo, con un assolo di Bonotto sulla cui conclusione in diagonale molto bravo è stato l´estremo avversario Piovesan e le altre due invece nella ripresa, prima con Doimo, che non è riuscito a concludere nella porta rimasta sguarnita, un coast to coast a perdifiato e poi con Paladin, che di testa, su perfetto cross di Pase, non ha dato al pallone la precisione necessaria per riuscire ad eludere la sorveglianza del portiere locale. Fosse arrivato il 2 a 0, sarebbe stato meglio, ma nella vita bisogna sapersi accontentare ed il prezioso tesoretto accumulato fuori casa, dovrà essere difeso con le unghia e con i denti sabato prossimo nel return match di Ormelle.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it