29 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

La Prima squadra non ha giocato ma le emozioni al Liapiave non mancano mai!

24-03-2013 20:28 - News Generiche
Mister Fabrizio Mazzer
La Prima squadra non ha giocato. Ma non è stato un weekend senza calcio per il mondo Liapiave. L´onere di lottare, soffrire, sgomitare in mezzo all´acqua e al fango, è stato ereditato da tutte le nostre squadre giovanili, che tra ieri pomeriggio e questa mattina, hanno cercato di onorare nel migliore dei modi la maglia che indossavano, riuscendoci nella quasi totalità dei casi. L´unica formazione ad aver perduto in questa due giorni, è stata quella dei Giovanissimi Provinciali, ma in un campo insidioso come quello di Spresiano, era difficile pensare di poter portare a casa qualche punto.
La copertina del weekend, spetta comunque di diritto agli Allievi Regionali: grazie alla reazione tanto convincente quanto commovente inscenata dall´intera squadra nel corso della ripresa, ai ragazzi di Fabrizio Mazzer è riuscita l´impresa di trasformare l´iniziale 0 a 1 con cui si era chiuso il primo tempo, in un trascinante e spettacolare, per chi era in campo, ma anche per chi era a bordo rete, 2 a 1 a nostro favore. Con un campo allentato, una temperatura molto più invernale che primaverile e contro un avversario di valore, non era affatto semplice capovolgere il risultato, ma gli Allievi ci sono riusciti, perché negli ultimi tempi questa squadra ha dimostrato di avere, oltre ad una buona qualità tecnica, un gruppo straordinariamente affiatato ed un cuore grande così e questi sono aspetti che qui al Liapiave alla lunga hanno sempre fatto la differenza. In positivo! Un plauso grande dunque a questi ragazzi, che grazie al successo di stamattina, hanno praticamente ottenuto quella tanto agognata salvezza matematica (per la sicurezza definitiva, basta conquistare un punticino nelle prossime tre gare) che lungo il percorso la squadra ha comunque dimostrato di meritarsi.
Molto bene anche i Giovanissimi Regionali, che su un campo ai limiti della praticabilità, sono riusciti a ricucire lo strappo aperto da un generosissimo rigore accordato a favore del Ciprianocatron, ottenendo un pareggio tanto stretto, analizzando bene come sono andate le cose sul campo, quanto importante in chiave salvezza. Il margine di pericolo è distante sempre quattro punti, ma le partite ancora da giocare restano solamente tre, un mini cammino post pasquale che la squadra allenata da Ivano Dario saprà sicuramente affrontare con lo spirito giusto, a cominciare già dalla gara chiave che i ragazzi giocheranno subito dopo Pasqua contro La Stimma Don Bosco.
Un grosso passo avanti sul piano della prestazione, l´ha fatto ieri anche la juniores, che su un campo brutto e contro un avversario di grande livello come il Favaro, ha ottenuto un pareggio in rimonta che assomiglia molto ad una vittoria, non tanto magari sul piano numerico, perché il punticino ottenuto non ha granché rinvigorito la classifica, bensì sotto l´aspetto del morale, che aveva sicuramente bisogno di nuovo slancio dopo gli ultimi deludenti risultati. Al prossimo match chiave contro il Cornuda di giovedì prossimo, la truppa di Bressaglia può dunque guardare con un pò di ottimismo in più, sperando che anche la dea bendata possa finalmente tornare a strizzar l´occhio a questa squadra, che di fortuna ultimamente ne ha avuta oggettivamente poca: anche ieri infatti possiamo contare un gol subìto dopo appena 2´ con una partita conseguentemente in salita fin da subito, un rigore fallito e tutta un´altra serie di palle gol gettate al vento in un momento in cui l´avversario si trovava veramente alle corde e un´espulsione un pò affrettata e discutibile che ha messo a dura prova il risultato di parità negli ultimi istanti (molto bravo è stato nella fase finale della gara Damiano Schincariol con tre-quattro interventi veramente di grande rilievo), tutti episodi che di fatto hanno caratterizzato non solo la gara di ieri, ma anche quelle appena precedenti, di cui la squadra farebbe volentieri a meno, per potersi così giocare l´obiettivo salvezza con un minimo di tranquillità in più. La strada imboccata stavolta pare davvero quella giusta e se al tenore della prestazione, già a partire da giovedì prossimo, riusciamo ad abbinare tutte quelle caratteristiche morali che hanno accompagnato negli ultimi tempi gli Allievi alla salvezza anticipata, allora i giochi potrebbero essere fatti.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it