28 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

La rappresentativa del Veneto sul tetto dell´Europa!

30-06-2013 09:18 - News Generiche
Si è chiusa trionfalmente la lunga cavalcata della Uefa Regions Cup per la rappresentativa veneta allenata da mister Fabrizio Toniutto. Un´avventura iniziata due anni fa con la vittoria della selezione juniores nel torneo delle regioni, proseguita con il successo nello spareggio dello scorso anno contro l´Abruzzo e con il vittorioso barrage di Monastier e dintorni dello scorso mese di ottobre, per arrivare alla fase finale disputata sempre in casa nostra (questa volta il quartier generale della manifestazione è stato posizionato nel padovano, ad Abano) conclusasi ieri con il sudato successo sulla Spagna ottenuto dopo la lotteria dei calci di rigore. A calciare l´ultimo decisivo penalty è stato proprio, ironia della sorte, il nostro Paolo Gagno, che di questa squadra era anche il capitano e che si è assunto l´onere, divenuto poi un onore, di mandare il Veneto in paradiso. Della spedizione facevano inoltre parte anche Igor Furlan, giocatore che non sarà più in forza al Liapiave l´anno prossimo, ma che la nostra maglia l´ha onorata per ben dieci anni e Michele Vettoretto, ossia uno dei neo acquisti che il pubblico del "Giol" potrà cominciare ad apprezzare tra poco più di un mese. Da parte del Liapiave un grosso plauso a tutta la spedizione veneta per il prestigioso risultato ottenuto.

Articolo tratto dal sito ufficiale della LND:

Il Veneto si è fatto trovare pronto all´appuntamento con la storia, vincendo contro la Catalunya nella finale dell´VIII edizione della UEFA Regions´ Cup è la prima regione a scrivere per due volte il proprio nome nell´albo d´oro del campionato europeo per selezione dilettantistiche regionali. Un´impresa sportiva che conferma l´Italia nelle prime posizioni in Europa sotto il profilo organizzativo, con la FIGC-Lega Nazionale Dilettanti a coordinare il tutto nelle vesti di Comitato Organizzatore Locale collaborando con la UEFA, e dal punto di vista agonistico, con la formazione di Fabrizio Toniutto che ha chiuso il Torneo con 4 vittorie in altrettante gare disputate. Un ruolino di marcia impressionante che è culminato con la vittoria allo stadio Monteortone di Abano Terme sulla Seleccion Catalana per 5-4 dopo i calci di rigori (0-0 dopo i tempi supplementari). 6 gol fatti e solo 1 subito, questi i numeri dei neo campioni della UEFA Regions´ Cup. Un successo, quello sui catalani, dedicato in parte anche al bomber Franco Ballarini, grande assente nella finalissima a causa della squalifica rimediata con il secondo giallo nella terza gara del girone eliminatorio. L´attaccante del Vigasio, pur non giocando l´ultimo incontro, si è comunque laureato miglior marcatore della competizione con 4 segnature, tutte decisive per l´accesso del Veneto alla finale. La formazione di Toniutto ha saputo soffrire, in particolare nel finale, portando a termine un incontro avaro di grandi emozioni. Il primo tempo si è giocato a ritmi bassi, con le due squadre troppo preoccupate di non essere soverchiate, poi nei primi 25´ della ripresa i veneti confezionano le due occasioni migliori della gara ma sulla prima la traversa dice no a Furlan, mentre nella seconda Meda chiude troppo il diagonale dalla sinistra sciupando un´ottima azione manovrata di Gasparato. L´espulsione di Mantovani al 3´ del secondo tempo supplementare non altera più di tanto gli equilibri. A decidere l´incontro è stata la lotteria dei rigori dove è risultato decisivo l´errore del capitano catalano Marti. Per il Veneto, invece, sono andati tutti in gol, quello che è valso la festa porta la firma del capitano Paolo Gagno. "Siamo veramente orgogliosi di quanto fatto in Veneto per l´VIII edizione della UEFA Regions´ Cup - ha dichiarato il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Carlo Tavecchio - tutto è andato bene sia in campo sia sotto il profilo organizzativo, i complimenti della UEFA rendono lustro a tutto il calcio italiano". Numero uno del Comitato Organizzatore con a fianco il presidente del Comitato Regionale Veneto Giuseppe Ruzza, in qualità di direttore della competizione, visibilmente commosso a fine partita, Tavecchio si è anche soffermato sottolineando un aspetto che rende merito al movimento dilettantistico italiano: "Contro la selezione spagnola abbiamo sfatato un tabù che ci vede nel professionismo sempre soccombere, anche per questo la vittoria di oggi ha un sapore particolare". "Siamo molto felici - ha dichiarato Ruzza - il successo della squadra è la ciliegina sulla torta in un´avventura che ha visto LND e la famiglia del calcio veneto insieme per offrire ciò che la UEFA si aspettava. È stato stupendo!". Dopo 8 giorni e 13 gare, in cui sono state segnate la bellezza di 29 reti, si è concluso un evento che ha catalizzato l´attenzione di appassionati ed addetti ai lavori. La cassa di risonanza internazionale offerta dalla UEFA ha posto l´accento in tutto il continente sull´importanza di un settore, quello dilettantistico, che rappresenta la struttura portante di tutte le realtà calcistiche nazionali. Più o meno organizzate sotto il profilo dello sviluppo territoriale del calcio di base, quasi tutte le federazioni aderenti al massimo organismo calcistico europeo (ben 32, ndr) prendono parte alla manifestazione biennale inaugurata nel 1999. Una kermesse che si sta consolidando col passare degli anni e che nella fase finale disputata in provincia di Padova ha esaltato l´appartenenza territoriale delle scuole calcistiche regionali del Veneto e della Catalogna, appunto, e di Isloch (Bielorussia), Qarachala (Aserbaijan), Eastern Region (Nord Irlanda), Keleti Regio (Ungheria), Yugoiztochen (Bulgaria) ed Olimp Moscow (Russia).

La gara

VENETO 0
SELECCION CATALANA 0 (dtr 5-4)

Veneto (4-3-3): De Carli, Mantovani, Tegon; Scomparin, Yarboie; Gagno, Lorenzatti, Lermee ( 10´ pts Poles); Gasparato, Meda (3´ sts Antoniol), Furlan (29´ st Vettoretto). A disp: Durante, Calgaro, Griggio, Orlandi, Pedrozo, Vettoretto. All. Toniutto
Seleccion Catalana (4-3-3): Carlos Miguel, Cano, Leon, Vivo, Puigoriol; Heredia, Caballe, Cornella (30´ st Montane); Garros (18´ st Gallego), Munoz (1´ pts Puerto), Pol. A disp: Dominguez, Marin, Sanchirico, Rovira, Ferdandez, Bayona. All. Almendros
Arbitro: Artus Manuel Ribeiro Soares Dias (Portogallo)
Assistenti: Jan Erik Engan (Norgevia) e Jukka Honkanen (Finlandia)
Note: Ammontiti: 22´ pt Lermee (VE), 24´ st Furlan (VE), 26´ st Puigoriol (CA), 34´ st Munta (CA), 40´ st Munoz (CA), 2´ pts Caballe (CA), 8´ pts Lorenzatti (VE) 7´ sts Scomparin (VE), 16´ sts Gagno (VE). Espulso: 3´ sts Mantovani per fallo di reazione. Calci d´angolo: 1-9
Sequenza dei rigori: Gallego (CA) gol, Lorenzatti (VE) gol, Vivo (CA) fuori, Vettoretto (VE) gol, Puerto (CA) gol, Poles (VE) gol, Puigoriol (CA) gol, Gasparato (VE) gol, Montane (CA) gol, Gagno (VE) gol.

La Catalogna parte subito forte e si fa vedere sotto porta con Munoz, ma il pronto recupero di Tegon evita che l´attaccante spagnolo possa concludere a rete. Il Veneto, orfano di bomber Ballarini, sembra proprio non entrare in partita e gli scambi tra i ragazzi di Toniutto risultano poco precisi nonostante Lorenzatti provi a creare movimento nella squadra di casa. Il primo vero tiro in porta arriva solo al ventiseiesimo con Meda, ma il mascherato Leon devia prontamente fuori dallo specchio della porta. Pochi le emozioni fino a cinque minuti dalla fine quando Furlan risveglia i tifosi (più di 1000 i presenti) con un tiro che potrebbe essere pericoloso, che però si conclude con un nulla di fatto e si va così al riposo sul risultato di zero a zero. La ripresa parte subito con due brividi: la Catalogna che si rende pericolosa su un corner di Cornella ma il portiere De Carli respinge con i pugni. Il Veneto risponde con Furlan che si vede negato il gol dalla traversa. La gara continua in modo più vivace del primo tempo anche se nessuna delle due formazioni mostra un gioco all´altezza della finale . Al ventesimo della ripresa il Veneto ha una grossa occasione con Yarboye che coglie al volo un bel passaggio di Mantovani, ma il pallone va di poco sopra la traversa. I ragazzi di Toniutto, più reattivi della prima frazione di gara, si muovono maggiormente e si rendono ancora pericolosi: Gasparato serve un pallone d´oro a Meda, che però non finalizza. Poi, poche altre emozioni, anche se con un Veneto maggiormente protagonista, che tuttavia non riesce a sbloccare il risultato nei tempi regolamentari. Si va dunque ai supplementari. Il primo tempo non regala grosse emozioni, la Catalogna è più aggressiva ma altera gli equilirbi. La ripresa parte in modo acceso, con il Veneto che giustamente rimane in dieci a causa di un fallo di reazione di Mantovani che lo porta dritto negli spogliatoi. I ragazzi di Toniutto in inferiorità numerica soffrono e rischiano prima con Gallego e poi con Cano ma il risultato non si sblocca e si ricorre ai rigori per determinare la finalista dell´ottava edizione della Uefa Regions´ Cup. La girandola dei rigori vede un Veneto perfetto che realizza tutti e cinque i centri e l´errore del capitano catalano Vivo Marti regala ai padroni di casa il secondo titolo della storia.

Classifica gironi eliminatori
Girone A: Veneto (ITA) 9, Keleti Régió (HUN) e Eastern Region (NIR)4, Qarachala (AZE) 0
Girone B: Selección Catalana (ESP) 7, Isloch (BLR) 6, Yugoiztochen (BUL) 2, Olimp Moscow (RUS) 1

Classifica marcatori
4 reti: Ballarini (Veneto);
3 reti: Maguire (Eastern Region);
2 reti: Domokos (Keleti Regiò);
1 rete: Sanchirico, Caballe, Dominguez, Munoz, Saygol (Catalunya), Moffat, Curtis, Cully, Boyle, Brady (Eastern Region), Savostyonok, Lynko (Isloch), Pálvölgyi, Lessi (Keleti Regio), Bangeev, Dimitrov (Yugoiztochen), Atayev, Chovdarov (Qarachala), Lorenzatti, Tegon (Veneto).

Albo d´oro
1999: Veneto (Italia)
2001: Central Moravia (Rep. Ceca)
2003: Piemonte Valle d´Aosta (Italia)
2005: Vasca - Paesi Baschi (Spagna)
2007: Dolnoslazski - Bassa Slesia (Polonia)
2009: Castiglia e Leon (Spagna)
2011: Braga (Portogallo)
2013: Veneto (Italia)

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi
I campionati
classifica alla 22° giornata
SQUADRA PT
logo Union FeltreUnion Feltre57
logo LiapiaveLiapiave52
logo Calvi NoaleCalvi Noale42
logo Union ProUnion Pro37
logo LiventinaLiventina36
logo EurocalcioEurocalcio36
logo MontebellunaMontebelluna34
logo VazzolaVazzola30
logo Vittorio Falmec S. M. ColleVittorio Falmec S. M. Colle30
logo Eclisse Careni PieviginaEclisse Careni Pievigina28
logo SandonàSandonà26
logo BellunoBelluno26
logo VillorbaVillorba20
logo Favaro 1948Favaro 194816
logo VedelagoVedelago13
logo RosàRosà12
I campionati
classifica alla 22° giornata
SQUADRA PT
logo Villafranca VeroneseVillafranca Veronese57
logo GiorgioneGiorgione48
logo LiapiaveLiapiave46
logo Tombolo VigontinaTombolo Vigontina44
logo Legnago SalusLegnago Salus39
logo Union FeltreUnion Feltre38
logo Favaro 1948Favaro 194837
logo Vittorio Falmec S. M. ColleVittorio Falmec S. M. Colle35
logo AlbignasegoAlbignasego32
logo MontebellunaMontebelluna22
logo Malo 1908Malo 190820
logo Caldiero TermeCaldiero Terme19
logo SandonàSandonà17
logo EurocalcioEurocalcio15
logo Eclisse Careni PieviginaEclisse Careni Pievigina13
logo LuparenseLuparense9
I campionati
classifica alla 22° giornata
SQUADRA PT
logo MontebellunaMontebelluna57
logo LiventinaLiventina52
logo EurocalcioEurocalcio46
logo MarosticenseMarosticense40
logo BellunoBelluno38
logo LiapiaveLiapiave36
logo Union ProUnion Pro34
logo Unione GraticolatoUnione Graticolato29
logo Union FeltreUnion Feltre26
logo Vittorio Falmec S. M. ColleVittorio Falmec S. M. Colle26
logo VillorbaVillorba25
logo Don Bosco SandonàDon Bosco Sandonà24
logo Pro VeneziaPro Venezia22
logo VedelagoVedelago16
logo Favaro 1948Favaro 19486
logo RosàRosà6
I campionati
classifica alla 22° giornata
SQUADRA PT
logo Villafranca VeroneseVillafranca Veronese54
logo VazzolaVazzola53
logo LiapiaveLiapiave53
logo Vittorio Falmec S. M. ColleVittorio Falmec S. M. Colle49
logo CampodarsegoCampodarsego42
logo Fulgor TrevignanoFulgor Trevignano34
logo VedelagoVedelago34
logo Legnago SalusLegnago Salus33
logo MiraneseMiranese32
logo MarconMarcon24
logo Mestrino RubanoMestrino Rubano20
logo Malo 1908Malo 190818
logo S. Giovanni LupatotoS. Giovanni Lupatoto18
logo Bocar JuniorsBocar Juniors13
logo EurocalcioEurocalcio12
logo VillorbaVillorba10

Realizzazione siti web www.sitoper.it