24 Ottobre 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Un secondo tempo al fulmicotone e la "Busa" è espugnata!

28-09-2014 19:21 - News Generiche
VIGONTINA - LIAPIAVE 2-3

VIGONTINA: Iovino, Regazzo, Crisalli, Donato, Tagliapietra, Milanese, Raffaelli, Canella (st 26´ Dalla Valle), Lorenzetto, Iosob, Nassivera. All. Bertan
LIAPIAVE: Finotto, Bortot, Fiorotto, Pettenà, Cittadini, Tegon, Abazi (st 44´ Pavan), Pase, Bagnara (st 35´ Menegaldo), Dal Mas (st 1´ Asllani). All. Piovesan
ARBITRO: Santi di Verona
RETI: pt 46´ Lorenzetto; st 5´ Bagnara, 18´ Benetton, 26´ Bagnara, 45´ Lorenzetto
NOTE: Ammoniti Tagliapietra, Regazzo e Donato

Lo sapevamo già dalla vigilia che sarebbe stata dura ed un pò, la vita, ce la siamo complicata anche da soli, sia nel primo tempo chiuso sotto a causa di un gol subito proprio allo scadere, sia nel finale di gara, allorquando, con la situazione abbondantemente sotto controllo, siamo riusciti a far rientrare in partita la Vigontina, con una rete sicuramente evitabile. Ciò che conta comunque, sono pur sempre il risultato e la prestazione e nonostante tutto, noi siamo riusciti a centrare sia l´uno che l´altro, espugnando un campo al solito molto molto difficile e superando una squadra che, non appena riavrà tutti i propri effettivi a disposizione, saprà sicuramente rialzare la testa e vender cara la pelle contro qualsiasi squadra.
IL MATCH: Come al solito siamo noi a partire meglio ed al 5´ Cittadini avrebbe già la palla buona per il vantaggio, con un sinistro in spaccata da due passi che finisce però la sua corsa sopra la traversa. E´ poi il turno di Abazi, con due tentativi dalla media distanza ben arginati da Iovino. Per le occasioni migliori bisogna però aspettare la parte finale del tempo: la prima è per i padroni di casa con un sinistro a pelo d´erba di Nassivera, sul quale Finotto compie un grande intervento in due tempi. La seconda è per Benetton, che riceve palla in area spalle alla porta, elude l´uscita di Iovino e batte poi verso la porta sguarnita con il destro, trovando la miracolosa opposizione sulla linea di Milanese. La terza è per il duo Pettenà-Bagnara, con il primo ad esplodere una bordata dal limite respinta a fatica a pugni chiusi dall´estremo locale proprio sui piedi del bomber del Liapiave che a colpo sicuro trova tuttavia la nuova opposizione di Iovino. La quarta ed ultima è nuovamente per i padroni di casa con Lorenzetto che questa volta, a tu per tu con Finotto, non si fa pregare due volte per insaccare il gol del vantaggio locale. Si va cosi all´intervallo sotto di una rete, ma ad inizio ripresa si ripresenta in campo una squadra fin da subito motivata e vogliosa di ribaltare il punteggio. Uno spirito che trova conferma sul campo fin da subito e più precisamente dal minuto numero 6, con Bagnara abile a sradicare il pallone dai piedi di Tagliapietra per poi involarsi verso la porta avversaria e battere con uno splendido diagonale mancino il disperato tentativo di Iovino. Non paga, la formazione di Piovesan continua ad insistere e al 18´ arriva la rete che capovolge il risultato: Iovino tocca il pallone con le mani fuori dell´area e l´arbitro commina una punizione dal limite che Benetton batte magistralmente cogliendo l´unico pertugio della porta non coperto ne dalla barriera e ne dal portiere. Il Liapiave capisce di avere in mano saldamente le operazioni dell´incontro e continua a mantenere il pallino del gioco, con il chiaro intento di trovare il gol che chiuderebbe anzitempo la contesa. Detto e fatto al minuto numero 26, con un´azione da antologia lungo l´out di sinistra che vede protagonisti soprattutto Asllani e Bagnara, con il primo ad inventarsi un colpo di tacco a liberare la corsa del secondo verso la porta avversaria, violata ancora una volta con un altro diagonale sempre di sinistro. A questo punto i giochi sembrano fatti, tant´è che abbiamo anche la palla del 4 a 1 con Fiorotto, la cui conclusione a tu per tu esalta i riflessi di Iovino ed invece, dapprima rischiamo in due circostanze, con Finotto bravo sia sulla conclusione dal limite di Donato, sia sul destro in corsa di Raffaelli e poi lo subiamo pure questo benedetto gol, con una punizione a due in area che Lorenzetto fa passare proprio sotto alla barriera. Fortuna vuole che il gol arrivi al 91´ e che di tempo fisico per la Vigontina, per cercare di confezionare un pareggio miracoloso, non ce ne sia poi molto. Ed è così che, al triplice fischio del Sig. Santi di Verona, può legittimamente esplodere la gioia, nello spogliatoio di una squadra che continua a macinare risultati, a divertire e a divertirsi!

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it