21 Settembre 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Serata storta: la juniores cade a Oderzo

31-03-2015 09:07 - News Generiche
OPITERGINA - LIAPIAVE 3-0

OPITERGINA: Pellin, Shera, Pivetta, Basciano, Busato, Sordi (st 37´ Serafin), Veronelli, Benedet (st 35´ Amistani), Fedrigo, Tesser (st 21´ Del Favero), Cenedese (st 40´ Sala). All. Silboni
LIAPIAVE: Tonello, Pol (st 20´ Tintinaglia), Truccolo, Bitri, Basei, Zuanetti (st 35´ Nadalin), Daniotti (st 20´ Olto), Cattai (st 20´ Ndoja), Manzan, Bin, Tonon (st 6´ Dal Mas). All. Piovesan
ARBITRO: Baldissera di Treviso
RETI: pt 7´ Veronelli, 18´ Shera; st 45´ Fedrigo
NOTE: Ammoniti Sordi, Bitri, Bin, Tonon, Pol, Tintinaglia

Sia ben chiara una cosa: una serata storta non può pregiudicare quanto di buono è stato fatto sin qui. Detto questo e sottolineato come la classifica ci strizzi ancora l´occhio, non resta ora che analizzare, sviscerare, capire a fondo cosa può essere successo in questa partita, dando il giusto risalto a tutto ciò che non ha effettivamente funzionato, ma tenendo altresì in considerazione anche le cose positive, che tutto sommato ci sono state e che, con un pizzico di fortuna in più, ci avrebbero aiutato a disegnare un risultato finale leggermente diverso, magari non nella sostanza, ma sicuramente nelle proporzioni. Detto tutto ciò, non resta ora che ripartire a lavorare a testa bassa, con il solito entusiasmo e con la consapevolezza che un incidente di percorso può anche accadere e non può, anzi non deve inficiare oltre misura nella testa e nel cuore di tutti i ragazzi.
IL MATCH: Il nostro avvio è più che promettente, tanto che nei primi quattro minuti ci costruiamo la bellezza di due palle gol. La prima arriva al termine di una bella manovra corale, con Daniotti a servire centralmente Bin, bravo a sua volta a far viaggiare Cattai, il cui controllo sbagliato non gli permette tuttavia di arrivare al tiro in maniera pulita. La seconda è invece tutta di Manzan, bravo ad alzare il pressing sul portiere, a soffiargli la sfera, ma non altrettanto poi a depositare in fondo al sacco, per il provvidenziale recupero sulla linea di porta di un difensore locale. Gol sbagliato, gol subito: la tremenda legge del calcio trova applicazione al minuto numero 7 e a portare in vantaggio l´Opitergina è Veronelli, abile risolutore di una mischia originata da un calcio d´angolo. Il Liapiave reagisce immediatamente e la palla buona ce l´ha Tonon, con un diagonale che Pellin respinge a fatica. L´Opitergina in questa fase pensa più che altro a proteggere il vantaggio, ma lo fa in maniera ordinata e quando gliene si presenta l´opportunità, riesce sempre a ripartire in maniera efficace. Ed è così che, al minuto numero 18, matura il gol del raddoppio: calcio di punizione dalla trequarti scodellato in area e deviazione vincente di Shera, ben liberatosi a centro area dalla propria marcatura. Sotto di due gol, il Liapiave comincia ad accusare il peso della tensione, ma nella parte finale del primo tempo riesce comunque a giocare sui suoi livelli e a creare più di qualche scompiglio alla retroguardia di casa. Su tutti, da citare ci sono il gran tiro di Basei dal limite che sbatte contro il palo e la punizione di Bin che il portiere locale alza a fatica sopra la traversa. Beneaugurante è anche l´avvio della ripresa, con un´azione tutta di prima che mette Cattai in comoda posizione di sparo, la scelta del centrocampista di servire Daniotti fa tuttavia scemare l´azione proprio sul più bello. A questo punto, il tempo comincia a passare in maniera inesorabile e per larghi tratti del secondo tempo ad andare più vicina alla rete è l´Opitergina, abile a sfruttare le ampie praterie a propria disposizione per affondare brillantemente in contropiede. A tenere il risultato in bilico sino alla fine, ci pensa soprattutto Tonello, autore di tre interventi importanti su Cenedese, Fedrigo e Veronelli. Nel rush finale, l´ultima grande opportunità per riaprire i discorsi tocca a Olto, il cui colpo di testa si infrange letteralmente contro il palo più lontano, sin quando, al minuto numero 46, l´Opitergina non indovina il contropiede che chiude definitivamente le ostilità: a confezionarlo è il duetto Busato-Fedrigo, che si sciroppano ottanta metri palla al piede, prima che quest´ultimo scaraventi in fondo al sacco il pallone del definitivo 3 a 0.

N.B. E´ on line su Liapiave Channel (Sezione Settore Giovanile), il servizio filmato della gara, con tutte le occasioni più importanti.

Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it