28 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Un buon pareggio.....con l´amaro in bocca!

18-11-2015 20:25 - News Generiche
VIGASIO - LIAPIAVE 1-1

VIGASIO: De Vita, Andriani, Perozzi, Pisani, Sabaini, De Cao, Ambrosi, Bortignon, Marino (st 25´ Edeobi), Guccione (st 25´ Filippini), Zorzi (st 12´ Tonolli). All. Facci
LIAPIAVE: Dal Bo, Bortoluzzi (st 1´ Boro), Fiorotto, Cattai, Bortot, Bianchi, Dal Mas (st 1´ Florean), Pettenà, Abazi, Benetton (st 40´ Gagno), Furlan. All. Piovesan
ARBITRO: Toniolo di Schio
RETI: pt 13´ Ambrosi; st 16´ Benetton
NOTE: Ammoniti Sabaini, Andriani, De Cao, Ambrosi, Bortoluzzi, Bortot. Calci d´angolo 2 a 2. Spettatori 250 circa.

Una bella giornata, a cui è mancata solamente la classica ciliegina sulla torta. Al netto delle occasioni da rete infatti, avremmo meritato con ogni probabilità di tornare a casa con un successo pieno, un´evenienza che invece non ha trovato riscontro sul campo e che lascia dunque più che mai aperto e incerto il discorso qualificazione. Nonostante tutto comunque, la prestazione dei nostri ragazzi è stata oltremodo positiva e questo è l´aspetto che ci conferisce più fiducia in vista del return match, tenendo tuttavia in debita considerazione anche il valore di questo Vigasio, che ha dimostrato di non albergare per caso sui piani alti della propria classifica. In poche parole, non abbiamo remore nell´affermare sin d´ora che quello che andrà in scena il 20 dicembre in casa nostra, sarà un match davvero spettacolare e tutto da seguire, in cui decisivo potrà essere anche l´apporto del nostro pubblico, ieri commovente nel seguire la squadra in una trasferta così complicata sul piano geografico, in maniera tanto numerosa quanto calorosa!
IL MATCH: Memori probabilmente di quanto accaduto a Godego, questa volta entriamo in campo col piglio giusto sin dal primo minuto ed al 4´ invochiamo già un rigore ai più apparso netto per un contatto a cavallo dell´area tra Abazi e un difensore locale. Per l´arbitro, assistito nel caso specifico dall´assistente, è però semplice calcio di punizione dal limite, che Benetton batte da par suo facendo sbattere la sfera contro la traversa. Il Lia insiste e al 9´, in seguito ad uno schema su calcio piazzato, è Bortot ad arrivare al tiro da posizione abbastanza favorevole, ma la palla finisce alta. Al primo sbandamento difensivo il Vigasio però è subito pronto a colpire: corre il 13´ quando Ambrosi si sciroppa 50 metri palla al piede giungendo sino al limite dell´area, da dove fa partire un fendente su cui Dal Bo nulla può fare. La rete subita sopisce un po´ gli ardori dei nostri ragazzi, che continuano a tenere il campo con equilibrio, senza tuttavia trovare il pertugio giusto nell´area avversaria. Il tutto sino alla mezzora, momento in cui decidiamo di accelerare con un po´ più di decisione: la prima vera opportunità capita ancora a Bortot, che di testa non riesce però a inquadrare lo specchio e poco dopo è Furlan a fare la voce grossa nulla destra, con un assolo interrotto solo dalla disperata uscita di De Vita. Al 42´ ecco invece il primo rigore di giornata a nostro favore: a conquistarlo è il solito Abazi, bravo a frapporsi fra palla e difensore proprio nel momento in cui lo stesso giocatore di casa stava per spazzare l´area. Il contatto è netto e dal dischetto si presenta Benetton, che non angola a sufficienza la conclusione mettendo De Vita in condizione di respingere. Trenta secondi dopo, sul fulmineo rovesciamento di fronte, Guccione vola via sulla sinistra e mette un cross al bacio che Marino manca di un soffio, impedendo alla sua squadra di trovare un 2 a 0 che sembrava già fatto. Il riposo ha solamente il potere di ricaricare le idee dei nostri ragazzi, tanto che dal rientro in campo al secondo rigore a proprio favore, passano solamente tre minuti. A conquistarlo è il neoentrato Boro, con un cross che sbatte contro il braccio di Perozzi ed al tentativo di trasformazione si porta invece questa volta Furlan, il cui sinistro piazzato, trova ancora la miracolosa risposta dell´estremo locale, fattosi aiutare in realtà per ben due volte dal palo, sia sulla battuta del tiro dal dischetto che sul pronto tap in di Florean. I presupposti per finire sotto a un treno sul piano psicologico paiono esserci tutti e invece noi continuiamo a macinare gioco come nulla fosse successo, una tenacia giustamente premiata al minuto numero 15, con una punizione conquistata dal solito Abazi al limite dell´area e trasformata impeccabilmente da Benetton. Il pareggio non ci soddisfa appieno e per un altro buon quarto d´ora teniamo in mano stabilmente il pallino del gioco, arrivando al tiro in maniera pericolosa in almeno due circostanze con Furlan e Florean, poi, nell´ultimo quarto d´ora, a finire un po´ meglio sono i padroni di casa, senza tuttavia trovare tempi e modi per mettere particolarmente in difficoltà Alessio Dal Bo.

Di seguito pubblichiamo le interviste del dopo gara, tratte dalla rubrica "Germano nel pallone" del sito venetogol.it.





Fonte: Ufficio Stampa
Eventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it